Vi siete accorti di quello che è successo alla spada di Jon Snow?

game-of-thrones-7x06-jon-snow-spada-occhio

Game of Thrones 7×0…?

Non so se definirlo l’ultimo episodio di Game of Thrones, de Il Trono di Spade se preferite, o il penultimo, vista la notevole… svista di un addetto della TV spagnola, che ha messo su la videocassetta di GoT 7×06 al posto della 7×05 e se ne è tornato a casa incosapevole di quello che stava per accedere. Capita a tutti di sbagliare, “da grandi poteri derivano grandi responsabilità” mi dice sempre un caro amico, ma non mi permetto di metterre alla gogna quel povero ragazzo (o ragazza?) spagnolo che chissà, potrebbe essere stato/a vittima di un pessimo scherzo per mille motivi.

Trono di Spade 7×06: pubblico molto critico

Comunque sia, questo episodio ha diviso il pubblico: apassionati e giornalisti più fini hanno commentato questa puntata lasciandosi andare all’entusiasmo per “una delle più belle puntate mai viste fin’ora di GoT” e alla critica più aspra e, tra questi ultimi, ho scelto questo. Una certa scetticità l’ho coltivata anche io, con corvi che volano a velocità inimmaginabili e draghi che il Concorde gli fanno un baffo. Ma bisogna concedere qualcosa allo spettacolo e si sa come la linea temporale al cinema e in tv non è mai ben definita. Eppoi, l’inverno ci ha messo ben 7 stagioni ad arrivare, quasi da fare invidia a una puntata di Holly e Benji!

Ocio alla spada di Jon Snow!

Ma non importa quale sia stata la critica, questo è un fatto puramente soggettivo e le critiche a caldo non sono mai le più lucide e non è nemmeno l’argomento principale di questo post. Mi serviva solo come introduzione.

Ormai non credo di anticipare qualcosa di sensazionale (o, in gergo tecnico, di spararvi uno spoiler memorabile), la puntata di Game of Throne 7×06 l’avete vista tutti no!?

Bene, quanti di voi hanno fatto caso a Longclaw di Jon Snow? Bando alla malizia: non parlo di una delle ultime scene della puntata, quando il bastardo della casata Stark si risveglia con Daenerys Targaryen al suo capezzale. Bensì di quando il Lord di Grande Inverno riemerge dalle gelide acque al di la della Barriera, dopo l’assedio degli Estranei (a proposito, quando il Mastino lancia il sasso e questo scivola per tutta la superficie gelata, non vi è venuta in mente una scena de L’Era Glaciale, con Manny, Sid, due rinoceronti e delle presunte sabbie mobili? Vi lascio uno screesnshot qui sotto…).

era-glaciale-manny-sid-rinoceronti-sabbie-mobili

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ebbene, non so se avete notato la sua spada, stesa sul ghiaccio: l’elsa è decorata con una testa di metalupo (simbolo di casa Stark) e i suoi occhi sono bianchi come quelli di Bran, fratellastro di Jon Snow dotato di poteri grazie ai quali stabili un contatto e vede attraverso gli occhi di animali e persone. Ma non appena il Re del Nord riemerge, oplà gli occhi si aprono. La ripresa dura un istante anzi, un battito d’occhi e poi sfuoca andando in primo piano sul personaggio.

jon snow game of thrones 7x06

Jon riesce a salvarsi solo grazie a suo zio Benjen Stark, che spunta da dove solo lui lo sa e si immola per la causa, permettendo al bastardo di Eddard Stark di tornare alla Barriera. Mi chiedo se sia stato l’intervento di Bran a permettere l’arrivo di zio Ben… il che dimostrerebbe come il più piccolo di casa Stark stia diventando sempre più potente.

Game of Thrones 7×07

Ed ora non ci resta che vedere l’ultima puntata della settima serie. Chissà cosa succederà!? Una anticipazione me l’ha data la mamma dei draghi, che su Twitter ci fa sapere sia la durata, quasi 80′, il più lungo mai girato e il titolo, “The Dragon and The Wolf”. dove il primo sta per Daenarys e il secondo per Jon. O no? Dalla mia posizione posso solo fare illazioni: se dietro questo titolo ci fosse anche il ritorno dei metalupi della casata Stark?

Personalmente ne sarei felicissimo, li adoro entrambi e vorrei averceli entrambi in giardino, così non avrei nemmeno bisogno di una recinzione. Forse, l’unica preoccupazione sarebbe per l’orto ma potrei trovare una soluzione.

A parte le mie fantasie, sono curioso di vedere come va a finire questa volta. Visto che la mia paura più grande si è materializzata: uno dei tre darghi di Daenarys, Viserion, è stato zombizzato e adesso quei simpaticissimi personaggi dall’aspetto apatico ma dal brutto carattere hanno un’arma in più mica da ridere. Ci sarà una battaglia imperdibile. Meno male che le riprese dell’ottava stagione devono ancora iniziare, altrimenti chissà cosa potrebbe succedere in Spagna!

Comments

More from Alessandro da Rin Betta

Fast Animals and Slow Kid live a Festambiente Vicenza

Che cosa è la musica per voi? Cosa rappresenta? Un'arte? Certo, se...
Read More