Underground, bella gente, bella musica | Quest’anno il New Age spacca di brutto!

new age copertina

Eh va beh, son mamma, ma un pezzo del mio cuore è lì. Concerti, serate, cinque paia di All Star disintegrate, ricordi e sorrisi. Per me il New Age è il locale che mi ha (fortunatamente) segnato. Nero, poster da far girare la testa a qualunque melomane, grande quanto basta, il New Age da 17 anni ha portato e porta con gran successo la bella musica live nel nordest.

Oggi per My Gush @Gushmag ho fatto due chiacchere virtuali con Simone Simofonik Pasqual (Gain on Top, socio del New Age, parte integrante di Suonica, mio caro ex collega di scorribande estive – frase facilmente mal interpretabile, ma nulla di quel che pensate voi malfidenti! -) che mi dirà parole per ‘Spacca di brutto!’

Buona Lettura!

Quando è nato il New Age e perché i fondatori hanno deciso di aprire un locale così alternativo?

Il New Age Club è nato nel 1996 da un’idea di Gabriele Vian, Massimo Cavasin e Michele Busato, tuttora tre dei sei soci. L’idea era quella di creare un punto di riferimento per la musica da vivo nel nordest..17 anni dopo possiamo dire che ci sono riusciti!

Da qualche anno Suonica (www.suonica.it) sta portando molti artisti fighi sul palco del New Age, come affrontate le scelte?

Le scelte artistiche cerchiamo di farle tenendo una linea che sia attinente ai nostri gusti, ma che cerchi ovviamente di accontentare la nostra clientela. Rispetto agli anni scorsi stiamo cercando di creare una programmazione più variegata possibile, in modo da riuscire ad essere un locale globale e non solamente settorializzato ad un certo tipo di musica. Da noi puoi ascoltare dall’indie rock, alla techno, al reggae, passando per tutti gli altri generi. Se c’è un artista interessante nel panorama state sicuri che da noi passa, qualsiasi sia la sua declinazione musicale.

Ci descrivi le persone che stanno dietro le quinte del New Age?!

Siamo sei soci, ognuno di noi ha un compito ben preciso, per questo riusciamo a formare una squadra complementare. C’è chi si occupa della programmazione e del booking degli artisti, chi del reparto grafico e promozionale, chi dell’ufficio stampa e del rapporto con l’esterno e chi segue più la parte tecnica e burocratica. Prima di essere soci siamo amici, e questo devo dire che aiuta molto nel rapporto che abbiamo quotidianamente.

Qual è stata sino ad ora la serata più bella?

Ci risulta difficile scegliere una serata più bella delle altre in 17 anni di storia, ma parlando della storia recente diciamo che siamo rimasti impressionati da FEBBRE A 90. Una festa che ripercorre i Nineties che ha avuto un successo che francamente non ci aspettavamo! Parlando invece di live servirebbero giorni… segnalo il concerto dei Kasabian* di un paio di anni fa, una band che ora riempie lo stadio di Wembley, così per dire…

Quali le prossime date da non perdere?! 

Abbiamo moltissima carne al fuoco per questa stagione, stiamo per annunciare concerti davvero importanti per il 2014! Per questi ultimi mesi del 2013 invece segnalo il compleanno del New Age il 16 di novembre per il quale avremo sul nostro palco I MINISTRI, band culto dell’underground italiano. Tutte le date aggiornate le trovate su: www.newageclub.it

Beh, che dire… Per la mia prima uscita postparto ci vediamo al New Age! 

*Kasabian, io c’ero!

(Foto: New Age Club/Fan Page)

Comments

More from Contributor

‘Message in a Bottle’: Pensieri alla Deriva alla Milano Design Week 2017

Un designer dovrebbe sapere che gli oggetti possono diventare strumento di un rito...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *