Hokusay e l’arte Giapponese dell’Ukiyo-e

Hokusai
Autoritratto
Hokusai Autoritratto

Buon lunedì & bentornati

Questa settimana vi parlerò di un’artista giapponese: Katsushika Sori, meglio noto come Hokusai le cui opere sono capolavori dell’Ukiyo-e (浮世絵), un’antico genere di stampa artistica nipponica il cui nome tradotto significa ” immagini del mondo fluttuante“.


Anche se fantasma me ne andrò per diletto sui prati d’estate”

Katsushika Hokusai


Katsushika Sori in arte Hokusai (葛飾北斎) nacque a Edo, l’attuale Tokio, nel 1760.

Figlio di una povera famiglia, Hokusai fu adottato da un prestigioso fabbricante di specchi: Nakajima Ise.

All’età di quindici anni iniziò a lavorare presso un incisore, ma spinto dal talento e dall’amore per l’arte divenne ben presto allievo di Katsukawa Shunsō, disegnatore e pittore di stampe, dal quale apprese le tecniche del surimono e dell’ukiyo-e. Dopo la morte di Shunsō avvenuta nel 1792, Katsushika Sori iniziò a sviluppare il suo stile personale talvolta influenzato dall’arte occidentale, che il giovane artista aveva conosciuto tramite i mercanti stranieri; questa tendenza non fu però vista di buon occhio dal nuovo maestro di Hokusai, che lo costrinse così ad abbandonare la scuola di ukiyo-e poiché ritenne la sua apertura alla culturale occidentale declassante per la tradizione nipponica.

Libero dai limiti imposti dal nuovo insegnante, Hokusai non si lasciò demoralizzare dall’espulsione scolastica e decise di proseguire il suo cammino artistico; divenne così dapprima ritrattista per poi dedicarsi all’arte ukiyo-e che utilizzò per rappresentare scene di vita e paesaggi. Nonostante il suo grande talento, Katsushika Hokusai, raggiunse la fama soltanto in età avanzata dopo aver fatto della sua vita un manifesto vivente della libertà, non solo a livello artistico ma anche umano; perennemente sull’orlo della miseria economica, spinto da un’animo nomade e anticonformista ma guidato da un viscerale amore per l’arte, Hokusai sperimentò  innumerevoli tecniche artistiche con le quali realizzò circa trentamila opere che, al momento della sua morte sopraggiunta il 10 maggio 1849 a causa di una breve malattia, lasciò in eredità al mondo.

Ritratto di Hokusai
Ritratto di Hokusai

L’ukiyo-e (浮世絵) è un genere di stampa artistica giapponese che nasce e si sviluppa tra il XVII e il XX secolo nelle città di Edo, Osaka e Kioto, come moderna espressione della cultura giovanile dell’epoca. 

Questa tecnica è tutt’ora utilizzata, soprattutto per la realizzazione di anime e manga.

Queste stampe colorate e dal costo contenuto ( realizzate in origine per i giapponesi che non potevano permettersi dei veri e propri dipinti), vengono realizzate su blocchi di legno incisi secondo il disegno originale e poi utilizzati, dopo essere stati inchiostrati a seconda della resa finale, per riprodurre in serie l’immagine.

La tecnica ukiyo-e veniva impiegata nel periodo Edo principalmente per la rappresentazione di scene e personaggi della vita quotidiana nipponica .

Katsushika Sori, il cui nome d’arte Hokusai è un messaggio di buon auspicio che tradotto significa “studio della stella polare“, è uno dei maggiori esponenti a livello mondiale di questa meravigliosa corrente artistica.

Le sue opere, non traggono ispirazione soltanto dalla vita quotidiana ma anche dalla natura, con la quale l’artista si dimostra in perfetta simbiosi nel riprodurne la bellezza tramite la perfezione del disegno e la delicatezza dei colori. “Tempesta sotto la cima“, una delle tante stampe dell’artista che vede protagonista il monte Fuji, supera per le sue variazioni cromatiche ed i tratti di pennello la bidimensionalità della stampa.

Molte opere di questo straordinario pittore giapponese sono popolate da esseri fantastici come mostri o fantasmi, riprodotti da un punto di vista grottesco, altre invece sottolineano la forza della natura contrapposta alla fragilità umana.

Alcuni lavori di Katsushika Sori, raffiguranti animali e persone in attività bizzarre, sono da considerarsi antenati degli odierni manga, da cui alcuni mangaka (disegnatori di manga) traggono tutt’oggi ispirazione.

Nei secoli XIX e XX molte delle opere di Hokusai sono state soggetto di cartoline e di stampe su carte da imballaggio, utilizzate per incartare oggetti preziosi provenienti dal Giappone.

Alcuni lavori artistici di Katsushika hanno ispirato vari impressionisti francesi come Monet e Van Gogh ma non solo, le meravigliose immagini realizzate dal pittore nipponico hanno influenzato anche musicisti come Debussy, il quale nel 1905 realizzò: “la Mer“, (il mare), “tre schizzi sinfonici” ispirati a “La grande onda di Kanagawa“, tratta dalla celebre serie “36 vedute del monte Fuji del maestro Hokusai.


SegnaLa Mostra

Questa settimana, in occasione dell’articolo su Katsushika Hokusai, voglio segnalarvi un’esposizione al Graind Palais di Parigi, dedicata ad alcune opere dell’artista nipponico.

HOKUSAI

1 OTTOBRE 2014 – 18 GENNAIO 2015

Parigi – Grand Palais

Per Info :

http://www.grandpalais.fr/en/event/hokusai-1760-1849


Shunkacho_LACMA_M.2006.136.155a-b

Sailboat on Blue Water
Sailboat on Blue Water
Joshu Ushibori,  Hetachi Provinces
Joshu Ushibori,
Hetachi Provinces
Red Fuji 1830- 1832
Red Fuji
1830- 1832

Fuji_pilgrim_hokusai

La grande onda di Kanagawa Una delle opere più celebri di Hokusai, ispirò
La grande onda di Kanagawa
Una delle opere più celebri di Hokusai, ispirò “La Mer” di Debussy
1829 – 1832

Akasaka_(numbered_37);_Fujikawa_(numbered_38)_LACMA_M.2006.136.121a-b_(4_of_4)

A_strange_Japanese_scene_of_people_with_odd_features_Wellcome_V0046622

Tratto dal libro illustrato : Shinpen Suiko gaden 新編水滸画伝 conservato al British Museum
Tratto dal libro illustrato : Shinpen Suiko gaden
新編水滸画伝
British Museum
Alcune opere di Hokusai possono essere considerate antenate degli attuali manga
Alcune opere di Hokusai possono essere considerate antenate degli attuali manga
Il fantasma lanterna
Il fantasma lanterna
Il monte Fuji attraverso una ragnatela
Il monte Fuji attraverso una ragnatela

Hokusai_Manga_04

Hokusai_Manga_01

Peonie e canarino 1834
Peonie e canarino
1834
A man with filarial elephatiasis
A man with filarial elephatiasis
Cortigiana addormentata
Cortigiana addormentata

742px-Hokusai_Sarayashiki

Hokusai Autoritratto
Hokusai
Autoritratto

A cura di : Eleonora Gadducci

Immagini : All Wikimedia Commons

Comments

More from Eleonora Gadducci

Intervista a Valentina Scatizzi| Immagini, sogni & pensieri, nel cassetto di una giovane artista

Ciao a tutti & bentornati Nell'appuntamento di oggi vi propongo l'intervista ad...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *