Il futuro della comunicazione: intervista a Francesco Morace

Francesco Morace al Web Marketing Festival 2017

Francesco Morace è un sociologo e saggista che lavora da oltre 30 anni nell’ambito della ricerca sociale e di mercato. CEO di Future Concept Lab, speaker, promotore del Festival della Crescita, docente universitario, il Professor Morace è un’anima poliedrica, difficile da racchiudere in un solo ruolo.

Lo abbiamo incontrato al Web Marketing Festival 2017, in una caldissima giornata di giugno. Il suo è stato l’intervento di apertura della kermesse, e si concentrato su ciò che più gli sta a cuore: la crescita, il futuro, il cambiamento come metamorfosi.

Come un bruco che non sa che sta per diventare una splendida farfalla, Morace non ha voluto farci trovare impreparati ad affrontare il futuro della comunicazione, ricordandoci che

Fiducia

Unicità

Tempestività

Sostenibilità

saranno le chiavi di volta del progresso.

paradifmi del futuro per crescere Francesco MoraceNon ci siamo fatti sfuggire l’occasione per parlare con lui: da giovani comunicatori appassionati e sempre pronti ad imparare, abbiamo chiesto a Morace di entrare ancora più nel dettaglio dei concetti con cui aveva iniziato ad ispirarci durante il suo speech.

Il risultato è un’intervista carica di ispirazioni e citazioni:

Qual è il futuro della comunicazione?

Il cambiamento nella comunicazione è una delle cose più clamorose a cui stiamo assistendo: una metamorfosi, grazie alla quale da bruchi diventeremo farfalle. Nel mondo della comunicazione dovremmo cambiare addirittura delle parole: il termine stesso “comunicazione” non è sufficiente. Sarà quindi necessario andare oltre e parlare di relazione.

Nella comunicazione si lancia un messaggio e sia quel che sia, nella relazione c’è bisogno di reciprocità.

Quindi la comunicazione sul web, intesa come interazione tra tutti gli attori, è più vicina a questo concetto, secondo lei?

Sì, anche se talvolta non si riesce a rispettare l’opinione di tutti sul web. Si renderà quindi necessario definire delle regole di convivenza, per riuscire a creare un’armonia, nonostante i possibili diverbi. Tutto questo riuscirà a darci una motivazione umana molto forte: le persone coinvolte in un rapporto di riconoscenza sono più felici, si sentono libere di dire la propria e possono personalizzare il messaggio, rendendoci emozionalmente più ricchi.

Francesco Morace

Credits: Future Concept Lab

Come possiamo noi content marketer cavalcare questa nuova comunicazione?

Anteponete l’autenticità alla ricerca delle emozioni a tutti i costi.

Sarà necessario passare dallo storytelling allo storydoing, raccontando quello che si fa tutti i giorni, con onestà.

Dopo 30 anni di comunicazione diretta dalla televisione, perfino i bambini sono diventati abili nel distinguere un messaggio autentico da uno manipolatorio. Questa era è finita per lasciare spazio all’autenticità: è una comunicazione a tratti scomoda ma la macchina del cambiamento è già in moto.

Cosa legge sul Web Francesco Morace?

Contenuti rilevanti, profondi ed autentici, in grado di cambiarmi la vita. L’informazione è superata in senso classico: mi interessa la conoscenza, arricchire la mia esistenza con poche cose di estremo valore. I contenuti, quando sono rilevanti ed unici, si diffondono ad una velocità incredibile.

La crescita felice secondo Francesco Morace.

“Crescita Felice” è uno dei miei libri più recenti. Nel testo analizzo la strada da percorrere per un futuro più felice: stare sulla difensiva, fare un passo indietro ricordando i tempi andati, la campagna, i buoni valori, la visione nostalgica non può essere altro che decrescita.

Il passo da fare è sempre in avanti, senza dimenticarsi che il progresso degli ultimi anni non ha contemplato la felicità, evitando di considerare il vero portatore sano della crescita: la relazione. Per questo motivo è nato il Festival della Crescita, che tocca 10 città ogni anno e mira a tessere relazioni tra Università, Pubblica Amministrazione, cittadinanza e chi ha progetti di crescita: è attraverso questa relazione virtuosa che crediamo si possa ottenere una crescita felice.

Puoi vedere l’intervista integrale nel video qui sotto, e in un attimo realizzerai che Francesco Morace è il Professore che avresti sempre voluto avere. Scopri il futuro della comunicazione:

Comments

More from Alessia Ballestreri

Il Demone dei Trent’anni: l’ironia di Sketch&Breakfast. Intervista a Simona Zulian

Ricordo che eravamo in una pizzeria, una tavolata di 30 persone. Tra...
Read More