Texas Stripes

Winterland Magic (Nightmare)

0
Like

Dal confuso cilindro della mia settimana texana, ecco qualche nozione su come si vive il Natale quando fuori ci sono 27 gradi e invece della Lapponia c’è il Rio Grande.

La prima magia per trasformare il Texas in un Villaggio di Natale perfetto viene dall’Orto Botanico di Dallas con un suggestivo sentiero notturno animato da luci, gazebo incastonati nel vetro e creature strane a seguirvi tra gli alberi. Nel bel mezzo dei suoi 66 acri divisi in 19 aree verdi diverse fra loro per tipologia di piante, alberi e colture, l’Orto di Dallas propone questa camminata a ritroso nel tempo e nello spazio garantita da gazebo originali di epoca vittoriana arredati in modo elaborato e inquietante, come se, oltre a voi, stessero aspettando il Bianconiglio e il Cappellaio Matto. Degno del migliore incubo di Tim Burton.

xmas2

Spostandosi più a sud, la seconda magia viene da Houston. Ed è magia vera. Alla Menil Collection, un museo privato di arte contemporanea tra i più famosi d’America è in corso una performance natalizia dai confini molto …paranormali. L’artista concettuale Dario Robleto propone ai visitatori di “attraversare silenziosamente il confine della vita” (The Boundary of Life is Quietly Crossed) fino al prossimo gennaio diventando parte della sua opera. Per farlo basta indossare dei veri elettroencefalografi (cuffie con elettrodi che vi saranno applicati da veri ricercatori dell’Università del Texas con cui la performance artistica è stata messa a punto) per la misurazione dell’attività cerebrale durante l’osservazione delle opere di Robleto. Se volete vagabondare per l’elegantissima galleria sembrando hellraiser e cantando jingle bells siete i benvenuti. Ed è gratis.

Ancora più meridionale è la terza magia del Natale texano. Siamo ai Moody Gardens di Galveston, pieno Golfo del Messico. Qui Nickelodeon, il network di cartoni animati che ha reso famoso SpongeBob, ha dedicato alla spugna più svitata dei cartoons il più grande parco di ghiaccio del Sud degli Stati Uniti. Un team composto da 28 scultori di ghiaccio proveniente da Harbin, Cina, ha impiegato circa 900 tonnellate di ghiaccio per trasformare la piazza centrale dei Moody Gardens nel regno sottomarino di Bikini Bottom con tutti i personaggi. Il miracolo – mantenuto tale grazie ad una tecnostruttura a temperatura controllata – durerà fino al 4 gennaio. Io detesto SpongeBob, ma passeggiare tra i ghiacci e contemporaneamente guardare l’Oceano fa il suo effetto.

Verso West – il Far West – la meta più visitata di tutto il Texas, la multiculturale San Antonio, celebra il suo miracolo natalizio ogni dicembre consacrando la sua ricca tradizione tex-mex con un festival a base di tamales, gli involtini di mais più unti e goduriosi di sempre. Consigliate soprattutto quelle dolci.

Lynch House.jpg

Tornando più a nord, verso Austin, la capitale del Texas, l’incantesimo sta di casa a 37th Street dove ogni anno (da circa 20 a questa parte) un gruppo di residenti entusiasti ha scelto di decorare la via di casa con una cacofonia di luci e suoni mai vista. Narra la leggenda che tutto sia cominciato con la semplice decorazione di un albero al quale, anno dopo anno, si è aggiunta qualche luce in più. Ora la dimensione del fenomeno ha raggiunto picchi inarrivabili e la strada è diventata uno degli esempi più creativi di illuminazione natalizia al mondo. Non più solo alberi, ma anche tetti, marciapiedi, automobili, senza citare i cani del vicinato, i gatti e gli stessi residenti che, a quanto pare, camminano tutti tempestati di luci, lucine e led come su Star Wars. Impossibile parcheggiare a meno di 2 km di distanza. Pellegrinaggio obbligatorio per tutti gli adoratori delle lucine di Natale.

p.s. Esiste, vero, “illuminazione natalizia” tra le categorie degli sport mondiali? No? Aggiungiamolo. Il Texas vincerebbe.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIULIA SALMASO

ENTRA NELLA COMMUNITY