Stay Salty

Ecco perché vivere vicino al mare fa bene

1
Like

Come sempre il primo articolo è un po’ un problema: di cosa parlare? La prima impressione è quella che conta? Meglio fare un post introduttivo? È da qualche settimana che mi domando come inaugurare Stay Salty e ho pensato che per rompere il ghiaccio sarebbe stato meglio presentarsi e lasciare uscire da sole le parole, per poi aggiustare alla fine.

Quando tutto è iniziato

Dicono che “in mare si è sempre soli”. Forse perché non sono mai stati nelle coste Adriatiche in agosto!
Sono Elena, ho 33 anni e vivo per buona parte dell’anno tra Italia, Slovenia e Croazia.
Sono capitata per caso (per amore più che altro) a bordo di una barca a vela, cinque anni fa. Ricordo ancora il porto di Trieste in lontananza, i gabbiani che si alzano in volo al nostro passaggio, il cielo azzurro. Io, seduta a gambe incrociate a prua, ad osservare lo spettacolo come ad una prima della Scala.
Poi la guardia di Finanza che ci ferma per un controllo (romantico eh!?)
Ce ne sono da raccontare! In questi anni ho imparato o per meglio dire re-imparato a vivere con poco, ad organizzare la mente, a conoscere i venti, a fare lavori manuali e a superare alcune paure, prima fra tutte quella dei pesci e a farmene venire di nuove, come ad esempio il rientro in città!
La cosa che più mi ha stupito è che nonostante le comodità a cui siamo abituati, le difficoltà di adattamento e gli spazi “ristretti” di una barca, il mare rimane comunque ciò da cui tutto nasce e dove moltissime persone sognano di tornare.

Wallace J Nichols – “Blue Mind”

Molte teorie e studi scientifici affermano che stare a contatto con l’acqua sia fondamentale per:

  • aumentare la calma e diminuire l’ansia
  • stimolare la creatività
  • aumentare la sensibilità
  • accrescere il successo personale
  • migliorare la nostra salute e il nostro benessere complessivi
  • rafforzare la nostra connessione con il mondo della natura, e viceversa.

Insomma, al mare si è più felici perché attiviamo, come scrive il “custode del mare”  Wallace J. Nichols nel suo libro, quella “Blue Mind” che ci caratterizza per genetica.

In un’epoca in cui siamo legati allo stress della tecnologia, dell’esilio dal mondo naturale, del soffocamento professionale, dall’ansia personale e delle spese per la salute, e privi di un’autentica privacy, sciogliere gli ormeggi è meraviglioso

Stay Salty

Con Stay Salty vorrei parlare di quel lato marino che ho scoperto, di leggende, curiosità, barche a vela, abbigliamento tecnico e fashion ispirato ai marinai, di cucina, borghi di pescatori (non dimentichiamo il fatto che viviamo in quello che, visto dall’alto, potrebbe essere un molo naturale sul Mediterraneo), fino ad addentrarmi con la dovuta cautela in argomenti più spinosi come inquinamento, associazioni green e prodotti bio.
E se io per ora devo accontentarmi solo di sognare una vita da piratessa, c’è chi lo ha scelto come stile di vita. Esistono infatti molti siti come Mollotutto, Voglioviverecosì, Nomadidigitali, ecc. che riportano esempi di persone che hanno scelto proprio il mare come “terra” in cui vivere. Alcuni ci lavorano, altri hanno deciso di dire stop per un po’ alla città, altri ancora hanno messo su famiglia in barca e girano il mondo.
Scelte estreme? Forse. Discutibili? Anche. Proprio per questo vale la pena parlarne.

Accetto consigli, suggerimenti su argomenti e contributor sul tema.

ISPIRAZIONI

La nostra barca a vela – President

Blue Mind – Wallace J. Nichols

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ELENA SPAGNOLETTO

ENTRA NELLA COMMUNITY