Scienza & Gnorri

VASIMR – Il propulsore di nuova generazione

0
Like

Buongiorno a tutti e benvenuti a questa nuova puntata di Scienza & Gnorri dedicata a VASIMR, un nuovo sistema di propulsione, che porterà un grosso passo avanti ai viaggi nello spazio. Buona scienza e buona lettura a tutti.

In un precedente articolo abbiamo elencato le nuove soluzioni dei viaggi interstellari. La NASA conferma il finanziamento del nuovo propulsore della Ad Astra Rocket Company in Texas. Il propulsore si chiama Variable Specific Impulse Magnetoplasma Rocket (VASIMR®), cioè Razzo magnetico al plasma ad impulso specifico variabile. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come funziona.

VASIMR system

VASIMR® System. Image Credit: Ad Astra Rocket Company

Sopra potete vedere uno spaccato delle componente di questo nuovo innovativo sistema propulsivo. Il gas viene trasformato in plasma attraverso un processo di ionizzazione tramite onde radio ad alta frequenza. Diventando così “plasma freddo” (cioè con una temperatura superiore a quella della superficie del sole, cioè 5800 gradi Kelvin). Il plasma composto di ioni ed elettroni portano una propria carica e possono quindi essere contenuti in un campo magnetico. Il plasma viene successivamente riscaldato (tramite sistemi derivati dalla ricerca nella fusione nucleare) fino a 10 milioni di gradi Kelvin (la temperatura del nucleo del Sole) e accelerato.

Il risultato finale è una spinta di circa 180.000 km/h – la velocità della luce è di 1.079.252.848,8 km/h. Vasimr si propone come alternativa agli attuali propulsori che possono o generare una spinta bassa per tempi lunghi, o una spinta elevata ma per tempi molto brevi. Questo nuovo sistema propulsivo ci permetterebbe di raggiungere Marte in circa 40 giorni, a differenza degli attuali i 162 giorni di media attuali. Un altro grosso vantaggio è sicuramente il consumo molto inferiore di carburante.

Vi invito a visionare il video sotto, nel quale Franklin Chang Diaz, CEO di Ad Astra, che spiega nel dettaglio i motivi che rendono VASIMR un grosso passo avanti per i viaggi spaziali.

Alla prossima puntata con Scienza & Gnorri

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIADA

ENTRA NELLA COMMUNITY