Blueeco

Il valore del tempo nel mio stile di vita sostenibile

Seguire uno stile di vita sostenibile non è propriamente quella cosa da “primi della classe” in cui si gareggia a chi è più salutista, bravo, buono e bello. Il tema della sostenibilità non è solo una moda ma l’insieme di abitudini e comportamenti continuativi nel tempo, che hanno come fine ultimo la tutela e il rispetto del capitale naturale. Secondo un sondaggio dell’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile , che ha coinvolto un campione rappresentativo di 1000 persone, più del 70% degli intervistati è sensibile alle tematiche ambientali come inquinamento e cambiamenti climatici.

Per ridisegnare un nuovo sistema energetico abbiamo sicuramente bisogno di scelte politiche ed economiche importanti, ma la svolta non sarà mai sufficiente se ognuno di noi non si impegna personalmente con scelte sostenibili. Parto dal tempo.

 

Il valore del tempo

Un giorno una persona mi disse “per guadagnare di più devi saturare il tuo tempo”. Niente di più sbagliato per chi come me mira agli aspetti qualitativi e non quantitativi della vita. L’obiettivo importante è ottimizzare. Raggiungere il massimo in meno tempo possibile.

Il tempo ha un valore straordinario, utilizzarlo intelligentemente per me significa seguire il ritmo giusto. Se il ritmo è troppo alto non riesco a godere di ciò che la vita mi offre perchè non ho i momenti giusti per percepire e assimilare l’essenza delle persone, delle cose e di ciò che mi accade. Se il tempo è scandito troppo lentamente o sto facendo yoga (quindi è benefico), o sto entrando nello stato di noia e pigrizia, che per qualche motivo spirituale e per motivi contingenti, vivo raramente.  Il tempo scorre inesorabile e non ha cura dei nostri tempi, ma quando gli attribuiamo un senso è ben speso e acquisisce un valore incredibile per noi e per le persone che ci circondano.

Lo stile di vita sostenibile vive di rispetto e il rispetto vive del tempo

Lo stile di vita sostenibile lo intendo come “rispetto” verso noi stessi e verso ciò che ci circonda. Il tempo e il rispetto nella mia mente dialogano spesso per trovare un punto d’incontro. A volte ce la fanno altre volte no. Ho sempre pensato che il tempo della vita si muovesse in due direzioni, una orizzontale; concreta, reale e determinata dai fatti. L’altra direzione è quella verticale, caratterizzata dai sentimenti, dall’immaginazione, dai sogni e dalla sfera spirituale in senso ampio. Quando i tempi di queste due direzioni concordano c’è una sorta di “appagamento”.

Una sensazione esplosiva che abbraccia ogni parte di ciò che sono. Vivo qualcosa di simile quando ascolto De Andrè.

La sostenibilità mi ha insegnato che il rispetto e il valore del tempo ce li insegna molto bene la natura. Se ad esempio hai mai piantato un bulbo, un seme o una piantina, avrai sicuramente avuto esperienza del “tempo perfetto”.

 

MORE FROM ELEONORA DE PAOLIS FOGLIETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY

We use cookies to ensure that we give you the best experience. If you continue without changing your settings, we’ll assume that you are happy to receive cookies from our website. anytime by typing