Non è un critica istintiva, ma una osservazione lucida e razionale.
AD
Alessandro da Rin Betta
Vicenza, VI

ABOUT

Di indole irrequieta ma di animo quieto. Semino polemiche, raccolgo tempesta.
Motociclista pubblicista perché scriv(ev)o di motociclette. Tra le altre ho ricoperto la posizione di capro espiatorio, ho mandato a quel paese bottiglie di sambuca ma anche tanta gente (cosa pensate, era un'agenzia viaggi!).
Scrivere è la cosa che mi piace fare di più: dalla penna menata sulle Smemo degli anni '90 alle dita battue sulla tastiera sempre con quello stesso nervosismo, a volte riflessivo a volte istintivo, quasi sempre durante notti buie. Però mi tengo sempre un quadernino perché non posso fare a meno di essere nostalgico.
Parlo veloce ma scrivo piano e con una certa cognizione, in particolare quando mi si chiude la vena.
I pensieri migliori nascono quando corro o poco prima di addormentarmi. Quando l'endorfina è in circolo quando l'embolo ormai è fuori controllo ed il pensiero fugge. Ma è in quei momenti che riesco a vedere le cose con una certa lucidità, a volte iniettata di sangue.

I SOCIAL MAGAZINE DOVE SCRIVE

I SOCIAL MAGAZINE CHE SEGUE

 

 

 

Vena chiusa

ENTRA NELLA COMMUNITY