Scienza & Gnorri

Un gatto al giorno toglie il medico di torno

0
Like

Buongiorno a tutti e benvenuti a questa nuova puntata di Scienza & Gnorri. Oggi scopriremo un potere nascosto di uno degli animali tra i più comuni nelle case degli esseri umani: i gatti. Perchè anche gli animali possono essere utili in medicina. Buona lettura e buona scienza a tutti.

gatto antistress
Molti di noi già utilizzano i gatti come un anti-stress. Il loro ronfare riesce spesso a calmarci o rilassarci. Una casualità? Ebbene no: secondo gli scienziati questi effetti benefici avrebbero una base fisiologica. Le fusa dei gatti infatti emettono frequenze tra i 20 e i 140 HZ. Gli scienziati già sapevano che questo range di frequenze ha un effetto positivi nell’interazione con l’organismo umano.

fusa gatto
Scopriamo quindi nello specifico quali sono gli effetti benefici delle fusa di questi animali:
• Cuore: secondo una ricerca dell’Università del Minnesota i proprietari di gatti hanno il 40% di probabilità in meno di subire patologie cardiache gravi. Le fusa riuscirebbero infatti a regolarizzare e calmare il battito cardiaco
• Pressione sanguigna: secondo uno studio del veterinario Marty Becker, chiamato Healing Power of Pets, pare che le fusa del gatto riescano a regolarizzare e mantenere la pressione sanguigna entro i valori normali di riferimento, utile principalmente ai soggetti ipertesi
• Stress: l’esposizione alle fusa del gatto riduce lo stress, questo grazie al suono continuo e la vibrazione derivate dal ronfare, che rilassano i nervi e rilasciano la tensione accumulata nei muscoli.
• Ossa: abbiamo detto che le frequenze delle fusa dei gatti sono tra i 20 e i 140 HZ. Da tempo in campo terapeutico si utilizzano le frequenze da 25 e 50 HZ, così come da 100 a 200 Hz per accelerare la saldatura delle ossa dopo fratture di varia intensità. Notiamo quindi che il range prodotto dal gatto rientra in quello utilizzato in campo terapeutico.
• Ferite e infezioni: sembra che sottoporsi a frequenze da 25 a 150 Hz possa aiutare la pelle a rigenerarsi dopo una ferita, in più queste frequenze risulterebbero nocive per alcuni tipi di batteri ed aiuterebbero quindi la riduzione delle infezioni.

Gli animali devono essere trattati con affetto e rispetto. La scienza ci insegna infatti che anche i più insospettabili possono aiutarci nella nostra vita quotidiana. Impariamo dunque ad amarli ed apprezzarli. Alla prossima puntata con Scienza & Gnorri.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM GIADA

ENTRA NELLA COMMUNITY