Odio i ricci

Tiromancino: la mia boccata d’aria fresca

0
Like

Capita di essere “travolti” da un disco. Capita di sentire i brividi tutte le volte che parte una canzone che tocca le corde dell’anima. Ultimamente capita sempre meno. Purtroppo. E così, quando capita, non si può non parlarne. L’album in questione è “Indagine su un sentimento” dei Tiromancino. Delicato, introspettivo, vivo. E il brano che mi ha trascinato in questo mondo meraviglioso è “Liberi”. In “Indagine su un sentimento” si parla di amore (quello tra un uomo e una donna, ma anche quello tra un padre e una figlia), di solitudine e di libertà. E Federico Zampaglione ne parla, come pochi sanno fare, con una poesia degna dei grandissimi cantautori italiani di un tempo. Sì, perché di cantautori davvero bravi ce ne sono ancora in giro e Federico ne è la prova. Disco da ascoltare assolutamente. E ve ne innamorerete, ne sono certa.

Per chi come me, rimpiange i cantautori alla Tenco e De Andrè, qui c’è davvero una bella boccata di aria fresca.
E dal vivo sono incredibili.
PROSSIME DATE :
Venerdì 11 luglio Varallo (VC) Festival Alpaa’
Sabato 12 luglio Saint-Nicolas (AO) Musicastelle Outdoor
Lunedì 14 luglio Ghilarza (OR) Area Concerti
Sabato 19 luglio Molfetta (BA) Area Concerti Fashion Village
Mercoledì 23 luglio Bibione (VE) Area Concerti Lungomare
Lunedì 28 luglio Roma Eutropia Festival

“Il cuore è uno strano animale, si muove ed agisce in modo autonomo non ascoltando nient’altro che il suo battito. A volte non ci fa capire dove stia andando e ci lascia sospesi… in balia di noi stessi, vibranti come corde di uno strumento. In queste dieci canzoni si indaga su ciò che di assurdo, terribile e meraviglioso possa essere o diventare un sentimento.” FEDERICO ZAMPAGLIONE

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM NADIA VENTURINI

ENTRA NELLA COMMUNITY