The Grand Budapest Hotel, il nuovo film di Wes Anderson.

Vorrei vivere in un film di Wes Anderson, vederti in rallenty quando scendi dal treno”.

Canzoni hipster di dubbio gusto a parte, come potevo iniziare la mia rubrica cinematografica se non con questa notizia?

poster

Wes Anderson, l’unico regista contemporaneo per cui sia stato coniato l’aggettivo andersoniano per indicare uno stile di regia, svela alcuni dettagli del suo prossimo film, a circa un anno dall’uscita italiana di Moonrise Kingdom. Pensate che solo per l’annuncio del cast e la diffusione del primo trailer giovedì scorso, si è già creato un hype pazzesco attorno a The Grand Budapest Hotel; non oso immaginare cosa succederà nei mesi che ci separano dal suo arrivo in Italia.

Il film uscirà nelle sale americane il 7 marzo 2014, quindi presumibilmente verrà distribuito nel nostro Bel Paese qualche mese dopo (o magari in contemporanea con il Festival di Cannes, come è successo per l’uscita italiana de Il Grande Gatsby di Luhrmann).

Nonostante la confusione persista per quanto riguarda i dettagli, la trama di questa commedia corale che si sviluppa a cavallo delle due guerre mondiali, vede il concierge di un lussuoso hotel europeo (situato in Germania per alcuni, in Ungheria per altri), interpretato da Ralph Fiennes, fare amicizia con uno dei fattorini dell’hotel (Tony Revolori) e farne il suo pupillo.
Parte del film è incentrato sul furto di un celebre dipinto rinascimentale, sulla guerra tra i membri di una ricca famiglia a causa di una grossa eredità e sull’avvicinarsi della Seconda Guerra Mondiale.
La maggior parte delle riprese sono state girate nei dintorni di Berlino.

fonte Tumblr The Dissolve

Secondo le dichiarazioni dello stesso Anderson, The Grand Budapest Hotel è un opera ispirata ai grandi registi europei che si trasferirono ad Hollywood negli anni Venti e Trenta come Ernst Lubitsch con il suo Vogliamo Vivere!, Rouben Mamoulian con Amami stanotte e in generale alla filmografia di Billy Wilder.

Oltre gli attori feticci del regista (Edward Norton, Tilda Swinton, Jeff Goldblum, Willem Dafoe, Adrien Brody, Bob Balaban, Jason Schwartzman, Owen Wilson e l’immancabile Bill Murray) fanno parte del cast anche parecchie new entries: Ralph Fiennes, Jude Law, Léa Seydoux (Anderson la conobbe sul set della pubblicità di Candy, il profumo di Prada per il quale ha diretto lo spot con l’aiuto di Roman Coppola), Harvey Keitel, Saoirse Ronan, Tom Wilkinson, Mathieu Amalric e F. Murray Abraham.

Tra le curiosità che riguardano il film è da notare lo sfondo della locandina, che riporta il paesaggio montano protagonista del quadro Der Watzmann di Caspar David Friedrich.

Comments

Written By
More from Giada Toso

Nymphomaniac uscirà mai in Italia?

Caro Babbo Natale, quest’anno come regalo vorrei poter vedere Nymphomaniac in Italia...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *