The Fappening, e venne il giorno.

Probabilmente nemmeno gli ebrei che da oltre 2mila anni stanno ancora aspettando l’arrivo del Messia avrebbero potuto immaginare che a venire non sarebbe stato il figlio di Dio ma la quasi totalità della popolazione maschile in possesso di una connessione internet.

Non c’è nessuna stella cadente ad indicarci la via, ma centinaia di stelline di Hollywood che si lasciano dietro una scia di sperma, Guys.. take out the Kleenex.

The Fappening, il ritrovamento più importante nella storia dell’uomo dai tempi della Stele di Rosetta, un avvenimento che ha eclissato sex tape come “One night in Paris” e ha reso gli scatti rubati di “nip slip” materiale per bimbetti dell’asilo.

The Fappening, l’Eldorado del celeb-porn, l’Atlantide delle pippe da red carpet, quell’attimo eterno dopo la frase “..and the Oscar goes to…OH MY GOD” prima di rilasciare miliardi di potenziali figli che non verranno mai alla luce.

Se non sapete di cosa stiamo parlando probabilmente siete una pietra, o forse eravate troppo impegnati a cantare canzoni da oratorio accompagnati da una chitarra acustica e da ragazzini timorati.

Non entro nel merito dei dettagli tecnici – e nemmeno in quelli morali sulla violazione della privacy – anche perché non saprei come definire la persona (o le persone) “colpevoli” di tutto ciò: Hacker? Cracker? Eroi?

Tra il 31 agosto e il primo settembre la rete viene invasa da scatti fotografici bollenti rubati dai Cloud di una miriade di celebrities più o meno famose. L’elenco (e non solo quello) è davvero lungo: #1 Jennifer Lawrence.. Jennifer Lawrence!!!! Il massimo che avevamo potuto vedere era la sua interpretazione di Mistica nella nuova trilogia di X-MEN, nuda certo… ma blu, squamosa e senza capezzoli. Adesso invece “Dirty J” è davvero a portata di mano, in tutti i sensi, e negli scatti più hardcore è vittima di un facial cumshot talmente copioso che all’autore del gesto non possiamo che portare il nostro massimo rispetto. Jennifer Lawrence “la ragazza di fuoco” in 24h  è diventata “la ragazza che te lo fa andare a fuoco”.

Segue a ruota Kate Upton, modella e attrice americana very busty, non si era mai mostrata nuda, oggi abbiamo l’imbarazzo della scelta tra foto e video hard. La lista continua sconfinata: Kirsten Dunst (credo che andrò a rivedermi Spider Man), Avril Lavigne, Hilary Duff, etc etc…

Volendo vedere il bicchiere mezzo vuoto, a parte qualche pezzo da novanta (o meglio A novanta) come Jennifer Lawrence, per la maggior parte di noi italiani il resto della “The Fappening list” è un mucchio di pheeghe sconosciute: cantanti, attricette, star da reality stranote negli States ma sicuramente meno famose da noi. Nonostante tutto questa è stata la mia prima reazione

chunkSolo per snocciolare qualche dato della portata dell’evento: in 24 ore “the fappening” aveva raccolto più di 105 mila followers, è plausibile pensare che almeno un buon 80% di questi si sia trastullato sulla propria star preferita nell’arco di queste 24 ore. Abbiamo circa 84 mila persone intente a mungersi e rilasciare su supporti vari circa 4ml di liquido seminale a testa… 3…2…1.. FUOCO!!!! 420 litri di distillato di puro piacere. Per rendere meglio l’idea stiamo parlando di circa 1272 bottigliette di Coca-Cola da 33 cl, alla vostra salute!

Menzione d’onore al genio che su twitter ha contemporaneamente lanciato l’hashtag #LeakForjLaw dove si invitavano all the ladies around the world a postare le loro foto in topless per fare da supporto morale alla povera Jennifer Lawrence così che non si sentisse sola.give-that-man-a-medal

Incredibile ma vero c’è stata un’iniziale riposta positiva all’appello… poi qualcuno ha fatto notare che era solo una scusa per racimolare altre tette amateur e il topic è degenerato nella pura ironia.

Non ci resta che incrociare le dita della mano che ci è rimasta libera e sperare in un “italian fappening” con vagine del Jet Set nostrano del calibro di Melissa Satta, Giorgia Palmas, Juliana Moreira o Belen Rodriguez… ah già scordavo, di Belen abbiamo già visto tutto.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM ANDREA ARGENTON

ENTRA NELLA COMMUNITY