CineChat

Tempo di previsioni

0
Like

 

La notte del 24 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles si tiene la più grande festa annuale del Cinema e la consegna dei premi più politici, ma anche più affascinanti suvvia, della Settima Arte.

Non mi dilungo in commenti sulle candidature, diverse delle quali grottesche e po’ troppo politically correct (qualcuno ha detto 7 nomine a Black Panther?) né sullo snocciolamento di tutte le singole nominations (quelle le trovate agevolmente googlandole). Ma proprio perché sono premi abbastanza politici come detto, e dal momento che, seguendo la cerimonia da un po’ di anni un minimo le logiche delle assegnazioni ritengo senza modestia di averle capite, voglio lanciarmi in una previsione categoria per categoria anche se mi mancano ancora un paio di film in gara da vedere. Prendetelo solo come un gioco, o come un suggerimento di scommessa per tramutare uno spritz in una pizza e Cocacola (sì purtroppo le quote sono parecchio basse). Ma non sentitevi “veramente euforici” e giocate responsabilmente.

MIGLIOR FILM


Anche un bambino sa che questa è la categoria da evitare come la peste per le scommesse. L’Academy ci tiene a chiudere la serata con un colpo di scena privo di senso logico, Moonlight docet, quindi occhi bene aperti. Le superfavorite Roma e A star is born potrebbero vedere lo scettro andare ad un underdog a sorpresa.

Previsione: Green Book/Roma

Scommessa: nessuna! a meno che non vi piaccia strappare schedine alle 6 del mattino

ATTORE

Qua la lotta spietata è a due. Tra i dentoni di Freddie/Rami Malek e il trasformismo di Cheney/Christian Bale. Forte del recente premio SAG, un’istituzione per quanto riguarda le interpretazioni, i favori del pronostico pendono pesantemente per il Mr.Robot di origini egiziane. Se consideriamo che l’Academy poi, dopo il premio a Gary Oldman trasfigurato in Churchill appena 12 mesi fa, non ci tiene a far passare il messaggio che per vincere si debba essere irriconoscibili e giocare con la propria salute l’esito sembra scontato. E invece no.

Previsione: Malek

Scommessa: evitate se potete, il gallese ha già vinto un Oscar e sa come si fa…

ATTRICE

Se me lo aveste chiesto qualche mese fa avrei messo il mio pound su Lady Gaga senza pensarci troppo, prova fenomenale e inattesa della pop star nel suo film musicale. Ma sembra che la performance della Close sia troppo anche per Miss Germanotta…

Previsione: Close

Scommessa: Close

ATTORE NON PROTAGONISTA

Qua non c’è assolutamente nulla da dire. Tranne la scandalosa assenza tra i nominati di Chalamet. Metto la mano sul fuoco sulla vittoria del true detective Mahershala Ali in Green Book… sembra molto una frase che avrebbe potuto dire Muzio Scevola a suo tempo.

Previsione: Ali

Scommessa: Ali

ATTRICE NON PROTAGONISTA

Nomen Omen, anche qui poca gara, quasi impossibile per Amy Adams risalire la china.

Previsione: Regina King

Scommessa: Regina King

ALTRE PUNTATE

Regia: pochi dubbi, si avvicina la terza statuetta per il messicano Alfonso Cuaron, acclamatissimo sin dal Festival di Venezia

Fotografia: il bianco e nero di Roma verrà certamente premiato

Sceneggiatura non originale: Blackkklansman

Sceneggiatura originale: The Favourite

Canzone: ve lo devo dire io o ve lo faccio cantare da Bradley Cooper e Lady Gaga?!

Animazione: Spiderman Into the Spiderverse, complice una complicatissima tecnica di realizzazione che prevede l’animazione digitale di disegni fatti a mano da 140 fumettisti nel corso di diversi anni. Scalzerà anche l’agguerrita concorrenza di Isle of Dogs del maestro Wes Anderson e il gioiellino Disney-Pixar gli Incredibili 2.

Film Straniero: tutte le strade portano a Roma (anche per questo credo ci potrebbe essere uno split nella categoria miglior film).

Sonoro: A star is born sembra la scelta più logica. Ma proprio per questo state alla larga da questa categoria, troppo rischiosa come puntata.

Montaggio sonoro: First Man

Costumi: The Favourite è decisamente La favorita ma un premietto semiregalato per far contenti i wakandiani vuoi che non lo diano? E questo mi dà tutta l’impressione di essere quello adatto. Categoria per forza da evitare.

Effetti Speciali: nerdoni tenetevi forte sulla sedia, arriva l’Oscar per Avengers

Montaggio: scommessa assolutamente dall’esito imprevedibile. Se siete proprio coraggiosi la mia previsione propende per Vice, ma a vostro rischio e pericolo!

Colonna sonora: If Beale Street Could Talk sarebbe il cavallo su cui puntare in caso vi piaccia rischiare un pochino. Ma dopo la disgustosa esclusione di Justin Hurwitz per First Man la voglia di piazzare una puntata rischia quasi di scemare.

 

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ALESSIO CIBIEN

ENTRA NELLA COMMUNITY