Notti Tragiche - Un Mondiale da Spettatori

Tabarez e Ronaldo, il vecchio e il bambino

0
Like

Due sono le immagini che entrano nella storia di questa giornata del Campionato del Mondo dalla corsia preferenziale. L’esultanza di Tabárez e l’hat trick di Cristiano Ronaldo.

La prima immagine è quel del vecchio, El Maestro, Oscar Washington Tabarez, costretto da tempo ad allenare con stampelle e carrozzina elettrica per l’impossibilità di camminare con facilità. La sua squadra segna nel tempo di recupero e lui non sta più nella pelle. Vorrebbe entrare in campo e correre verso i suoi. Trasmette una grinta e una voglia di vivere incredibile, è un’immagine destinata a entrare e restare in questo Mondiale. Chissà quanto darebbe Tabarez per avere 30 secondi dello scatto di Cristiano Ronaldo, solo per una volta, solo per un’esultanza.

La seconda è quella di Cristiano Ronaldo consacrato definitivamente, se mai ce ne fosse ancora bisogno. A 33 anni, dopo aver vinto un Campionato Europeo con il Portogallo (ma senza giocare la finale) e diverse Champions League con il Real, il bambino cresciuto nell’isola di Madera vuole nell’entrare nell’Olimpo dei più grandi di sempre. Il piccolo problema è che l’esordio è contro la Spagna e che poche ora prima una sentenza stabilisce che il portoghese deve circa 19 milioni di € al fisco. La risposta? 3 gol ai cugini iberici. Rigore, tiro, punizione. E si porta anche a casa il pallone. Non male direi. Soprattutto considerando che io, quando arriva una multa da 50€, ho le palle girate per una settimana…
Chissà se Cristiano darebbe a Tabarez la sua energia per 30 secondi, giusto il tempo di una corsetta.

Ecco i video:

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM MICHELE GHEDIN

ENTRA NELLA COMMUNITY