Almost thirty

Susanna Ausoni: il vintage in una “stanza”

0
Like

Immaginatevi una stanza magica in cui prendere una pausa dalla realtà, tra capi vintage e consigli di bellezza: questo è My Room lo store aperto da Susanna Ausoni a Milano.

My Room_1

Quasi come Mary Poppins: lunga gonna blu, un paio di stivali con tacco color ocra, una camicetta di pizzo stile ‘800, capelli raccolti con uno chignon e una folta frangia che le copriva quel viso ancora da ragazzina. É questa l’immagine di Susanna che ho stampata nella mente da quando l’ho vista per la prima volta al Vintage Festival di Padova, due anni fa. In quest’occasione la look maker ha tenuto un workshop intitolato “I wanna be a star”, svelando trucchi e segreti dello stylist,metodi e fatiche che portano ad inventare il look di una star. Questa immagine iniziale è la stessache mi è rimasta dopo aver avuto la fortuna di incontrarla per la seconda volta a Milano, presso il suo negozio, dove ho avuto l’occasione anche di poterla intervistare. Con un foglio gremito di domande mi siedo di fronte a lei pronta a cominciare. Alla fine, più che una vera e propria intervista, si è rivelata una chiacchierata tra amiche dove lei si raccontava ed io, meravigliata, ascoltavo.

S.Ausoni_1

Susanna Ausoni nasce a Milano. Studentessa universitaria in sociologia, per  guadagnarsi qualche soldo lavorava part-time presso lo store Fiorucci della sua città. Fin qui nulla di spettacolare, se non che un giorno il destino ha voluto che la veejay di Videomusic Paola Maugeri la notasse e, colpita dal suo look da scolaretta con calzino al ginocchio e camicetta, le chiese di lavorare come stylist nel mondo della musica. E’ proprio da questo momento che la vita di Susanna cambia: inizia così il suo percorso in ascesa nel mondo dell’immagin  come stylist, look maker e fashion consultant (fate attenzione a non definirla mai personal shopper). Dopo essere stata responsabile immagine per MTV Italia e X-Factor, ha curato l’immagine di noti personaggi televisivi come Vanessa Incontrada e Victoria Cabello. Susanna ha sempre dimostrato grande talento nell’unire musica e moda: ha lavorato infatti come stylist per importanti voci italiane come Carmen Consoli, Dolcenera, Irene Grandi e Nek. Nel suo curriculum non manca nemmeno la conduzione al programma Personal shopper su Rai5 e la collaborazione con molte case discografiche per creare l’immagine di nuovi progetti musicali.

La vera novità nella carriera della Ausoni riguarda la nascita del suo primo negozio, My Room: ad oggi lo shop vintage più cool di Milano. Inaugurato ufficialmente l’8 novembre 2012, il negozio si trova in via San Maurilio 24, un’isolata ed elegante stradina in Piazza Borromeo.

Grande appassionata di viaggi, Susanna ha vissuto tra Milano, Londra e Parigi ed è proprio da queste esperienze che nascono le sue aspirazioni. Questo negozio nasce dall’unione di due mood provenienti da New York e i suoi fashion stores, quali What goes around comes around e Screaming Mimis.  Appena si varca la porta d’entrata del mondo vintage della stylist non si può che notare l’atmosfera decò: grandi specchi e pareti viola danno una luce tutta particolare al negozio, un mondo ricco di colori ed emozioni. Aperto in collaborazione con i suoi due assistenti Elena Monti e Antonio Gurrieri, My Room è più di un semplice negozio: “É come il mio guardaroba di casa pieno di cose che non vorrei mai buttare via”, ammette Susanna tra qualche sorriso. Lo shop diventa così un luogo d’incontro accogliente, dove scambiarsi consigli con le amiche.

My Room_3

Finalmente quest’occasione da modo a Susanna di dar libero sfogo alla sua passione: un mestiere nel quale, dice, “ci vuole metodo”.  “My Room è il mio laboratorio” dice l’imprenditrice vintage “è nato quasi casualmente e per una forte necessità di avere uno spazio tutto mio, dove si può incontrare il passato e il nuovo.” My Room è sperimentazione controcorrente, dove non compri le cose “di pancia”, ma entri, osservi, provi e ci pensi.

Le sue ispirazioni vengono da famosi stilisti come Lacroix e Guy Laroche. Nella “sua stanza” si possono trovare pezzi unici come Lanvin, MiuMiu, Prada e la nuova collezione per l’autunno inverno 2012-2013 French Connection. Tra i capi un assortimento di maglioni unici, decorati a mano e rivisitati con scampoli riciclati come pizzi, colletti e tessuti recuperati da vecchie tende e divani. Tutti i pezzi sono a prezzi molto accessibili, data l’alta qualità e il loro valore storico. Si possono inoltre portare gli abiti che non si indossano più e lo staff si occuperà di rivenderli. La Ausoni offre ai clienti un servizio personalizzato di styling e sartoria: il suo scopo non è solo quello di vendere, ma di offrire un servizio d’immagine e di riadattamento del capo. Come in un gioco si reinventano i vestiti e anche un po’ le persone.

Aver sete di conoscenza, avere una propria individualità ed essere creativi avendo sempre il coraggio di esprimersi e rischiare nonostante si vada controcorrente: sono questi gli elementi chiave per avere successo, afferma Susanna. L’ostinazione e la volontà poi l’hanno aiutata a raggiungere questo risultato.  Soddisfatta di quello che fa e senza cambiare nulla del percorso che ha intrapreso, mi confessa che per lei la felicità è tutt’altra cosa: è la sfera privata, la famiglia e gli affetti.

Una donna dinamica ed ambiziosa, ma con i piedi per terra che alla mia domanda sull’intenzione di aprire altri negozi, risponde: “Godo e soffro in questo per ora”.

“Some clothes love you”, è con questa scritta in vetrina che ti accoglie My Room: impossibile non entrarci e perdersi in questa piccola stanza magica piena di storia, passione e creatività.

S.Ausoni_2

Date un occhio alla pagina facebook di My Room https://www.facebook.com/myroomshopmilano

Se volete contattare direttamente Susanna scrivete a info@myroomshop.com.

1383051_634395043266686_1405750642_n

 

 

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIULIA PEZZUTO

ENTRA NELLA COMMUNITY