Suoni di Marca riparte questa sera all’insegna delle vibrazioni positive!

L’inaugurazione del Festival sarà a capo di Roy Paci, il trombettista e compositore che con oltre 15 anni di esperienza si afferma come uno dei più grandi artisti eclettici del panorama musicale mondiale. Ma non sarà la sola personalità che darà voce alla prima serata del Festival più atteso della Marca Trevigiana! Infatti si esibiranno anche i giovanissimi Attika, i cui singoli Non Arrenderti e Verde, applauditi dalla critica, hanno aperto loro le porte di palchi di tutto rispetto quale quello della rassegna Human Rights Tour (Amnesty International) e I Monaci del Surf, noto gruppo di Torino che, nella loro prima apparizione al Festival, ci incanterà su note ritmate e maschere del tutto singolari.

Per capire l’importanza di questa prima serata, conosciamoli assieme un pochino di più!

Questa sera ad aprire le danze sarà ROY PACI,  trombettista, compositore, arrangiatore e cRoy_Paci_2antante, comincia a suonare il pianoforte da piccolissimo e approda alla tromba all’età di 10 anni, quando si unisce alla banda del suo paese. Dopo aver intrapreso diversi viaggi formativi, torna in Italia portando con sè esperienza ed una passione in continua evoluzione, il quale lo caratterizzano tutt’ora nelle collaborazioni in progetti musicali, editoriali, cinematografici e televisivi.

Da un ritmo melodico e coinvolgente passeremo a saltare sulle note degli ATTIKA, un gruppo di giovani trevigiani attivi dal 2008. La band, fondata da Elya Zambolin (cantante, compositore e frontman), nel 2012 realizza il primo singolo e videoclip “Non arrenderti” con i Bee Studios, brano subito selezionato da MTV NEW GENERATION fonte di numerosissime approvazioni e consensi.

Per finire in bellezza, Suoni di Marca, presenta I MONACI DEL SURF un gruppo di personaggi vestiti in kimono nero e mascherati come luchadores messicani. Una melodia indiavolata che animerà tutta la città e che vi incanterà con un look del tutto inusuale. Nessuno sa esattamente la loro storia, o meglio, ognuno ne sa una diversa: sono ex sacerdoti in cerca di una nuova spiritualità, sono atei in fuga, sono musicisti disperati, sono mascherati perché non possono farsi riconoscere, sono membri dei servizi segreti; qualunque sia la verità, sono conosciuti come “Monaci del Surf”. Nel 2012 è uscito il loro primo disco e, in quanto Monaci di Torino, non potevano che scegliere la INRI come etichetta discografica, sotto l’alta supervisione della Metatron.
Dall’estate 2013 un quarto monaco, un’altra chitarra elettrica che si aggiunge al trio chitarra-basso-batteria, si presenta mascherato insieme agli altri sul palco. Sulla sua vera identità si è detto molto; forse non è nemmeno di Torino, ma probabilmente viene da un paesino sperduto tra le montagne. Non è sicuro se sotto i costumi si celino sempre le stesse persone e in pratica non si sa chi o quanti siano.

Non mancheranno bancherelle, mercatini e food & beverage a volontà!

ea281901_249721795052515_100000440892136_903162_685409_n (1)

E questa è solo la prima delle serate che vestiranno Treviso dal 23 luglio al 9 agosto 2015.

Gushmag sarà Media Partner dell’Evento con una vera e propria Rubrica dedicata a cura del nostro reporter Alvise Wollner, già editore della cine-rubrica “Per un pugno di fotogrammi“.

Seguila con noi!

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM VERONICA PISTOLATO

ENTRA NELLA COMMUNITY