Silvia Centomo. Silvia Centomo. Silvia Centomo. Silvia Centomo… Ho provato a ripetere questo nome come un mantra centinaia di volte nella mia mente nella speranza che si materializzasse qui di fronte a me ma evidentemente non avevo abbastanza sangue al cervello perchè la meditazione fosse efficace. Silvia Centomo, vicentina di 24 anni, un diploma al Liceo Scientifico Pedagogico, di giorno impiegata d’azienda, di notte l’animatrice delle serate calde del Veneto… e se questo martedì è nostra ospite non è di certo per le sue competenze contabili!

Andiamo dritti al sodo. Quando hai capito che con quell’arsenale avresti potuto dominare il mondo?
Nelle ore di educazione fisica al liceo.. All’epoca ero una schiappa ma avevo una buona media di voti, in particolare i picchi più alti si notavano nella corsa…
penna

La tua amica e collega Elena Riz le ha finalmente uscite per Playboy, quando sarai pronta a fare il grande passo? Dopotutto ormai solo i copricapezzoli ci separano dal paradiso.
Sono troppo gelosa delle mie tette x uscirle totalmente, I’m sorry men!

pianto

Questa domanda sono costretto a fartela per ordine delle femministe tristi che non si depilano le gambe. Il fatto che la maggior parte dei tuoi follower ti consideri un mero oggetto di desiderio sessuale non ti fa sentire sminuita?
È un aspetto del mio lavoro e l’ho accettato nel momento in cui ho deciso di iniziare..

Sogno nel cassetto? La copertina di un magazine? Lavorare in tv?
Vorrei più realizzarmi nel mio lavoro diurno e magari finire l’università..

È vero che prima di uno shooting, i fotografi con cui lavori sono costretti a prendere una dose di calmanti per evitare che l’obiettivo non sia l’unica cosa ad allungarsi? Ti è mai capitato di trovare un “fotografo” troppo intraprendente?
Ahahahahah!! Sì purtroppo mi è capitato in passato..

So che non ti ricordi di me perché a fine serata sono stato costretto ad azzerarti la memoria come in Men in Black ma ti giuro che ci siamo conosciuti al Casinò di Cà Noghera durante un party di Playboy. Ho anche un paio di foto che lo dimostrano. Io ho tenuto le mani al loro posto, ma in quanti con la scusa di una foto fanno troppo i poliponi? Volano schiaffi?
Ops, figuraccia insomma ahahah! Sì succede spesso.. O addirittura cercano di far la foto affianco alle tette.. Lì rimango sconcertata.. Prontoooo??!! Sono qua su!!!

Il modo più sbagliato per approcciarti durante una delle tue serate come animatrice.
“Devono essere davvero pesanti, posso darti una mano a reggerle?” e “Ma se piove posso venire sotto la tettoia?”

Forse non tutti sanno che hai fatto un tirocinio presso un asilo nido in provincia di Vicenza. È vero che i papà si rubavano i figli a vicenda pur di avere la scusa di passare?
No infatti non lo sa quasi nessuno! Tu scherzi ma la battuta “posso far cambio con mio figlio?” mi veniva fatta almeno una volta al giorno..

In rete ci sono forum con pagine e pagine di utenti che si ammazzano di… impegno, nell’instancabile ricerca di tue fotografie in topless. Da portatrice sana, hai una tua teoria sul perché noi maschi diventiamo così scemi davanti ad un paio di tette?
Beh premetto che a parere mio la storia dell’escile vi sta un po’ sfuggendo di mano.. Dev’essere un istinto innato, non so spiegarmelo onestamente.. Non ci sono riusciti neanche Hugh Grant e Julia Roberts in Notting hill.. Illuminami tu!!

Quanto tempo dedichi alla cura del tuo corpo? Allenamenti in palestra, massaggi..
Parecchio.. Mi piace molto allenarmi e prendermi cura di me stessa.. Poi mi sfondo di cioccolato ma quelli son dettagli…..

Tra i tuoi talenti va detto che fai pure la mangiatrice di fuoco. Lo sai che dopo aver visto le tue foto, la Torcia Umana dei Fantastici 4 ha dichiarato “Finalmente ho trovato la donna della mia vita”?
Amore, facciamo scintille quando vuoi! Qualcuno gli dia il mio numero!!!!

Nonostante nel web tu sia cliccatissima e ricercatissima, il profilo tuo Facebook è aggiornato di rado e quello su Instagram conta una manciata di foto. Avresti tutte le carte in regola per riuscire a fare numeri, come mai non hai mai pensato di sfruttare la cosa?
Onestamente aggiornare Facebook non è il primo dei miei pensieri e Instagram l’ho fatto solo perché in tanti ormai mi stavano dicendo che dovevo sfruttare di più i social. Ma con scarsi risultati perché appunto non riesco ad appassionarmi ad essi.. Probabilmente deriva dal fatto che “sfondare” non è il mio obiettivo principale. Comunque per questo mio assenteismo vengo purtroppo considerata una che se la tira.. La verità è un’altra. Ma dato che nell’ultimo anno mi è stato fatto troppe volte questo discorso prometto che tenterò di essere più presente.

Com’è la Silvia Centomo di tutti i giorni? Sempre provocante oppure basso profilo del tipo non mi guardate, non mi parlate, sono invisibile.
Coda alta, maglietta e jeans.. Ho uno stile molto semplice ed acqua e sapone.. Non sono una che per uscire, che sia di giorno o di sera, passa ore davanti allo specchio.. Però ammetto che sono una grande sostenitrice delle scollature.. Lasciamole respirare!

kyzknu

Parlando di uomini, quanto contano per te:
aspetto fisico, intelligenza, lavoro svolto… chiamarsi Andrea
?
Mi dispiace comunicare che ho chiuso con tutti gli Andrea.. Me n’è bastato uno! Se qualche Andrea vuole farsi avanti gli consiglio prima di fare un salto in prefettura!

Tra poco è Natale, cosa vorresti trovare sotto l’albero?
È un desiderio! Se te lo dico non si avvera..

Un consiglio alle ragazze come te che vorrebbero iniziare a lavorare nel mondo dell’animazione e dello spettacolo.
È un ambiente molto ambiguo e difficile a differenza di quello che in molti pensano.. Ma è anche un mondo che ti sa dare tanto. Come in tutti gli aspetti della vita bisogna fare le cose con testa.

Grazie a Silvia per essere stata al gioco in questa intervista poco ortodossa…
Enjoy the view! Foto di: Luca Mion, Sirio Serughetti, Paolo Tosetto

I fotografi non accreditati sono pregati di contattare la redazione per essere giustamente segnalati.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ANDREA ARGENTON

ENTRA NELLA COMMUNITY