Scienza & Gnorri

Sfatiamo un mito: utilizzo del cervello

1
Like

Lucy_(film)Buongiorno a tutti e benvenuti ad una nuova fantascientifica puntata di Scienza & Gnorri. Apriamo con questo articolo una serie di appuntamenti per sfatare alcuni dei più comuni miti moderni. Buona scienza e buona lettura a tutti!

Molti di voi avranno visto il film di Luc Besson “Lucy”, nel quale il professor Norman – interpretato da Morgan Freeman – afferma «Si stima che la maggior parte delle persone utilizzi solo il dieci per cento delle capacità cerebrali. Immagina che cosa succederebbe se potessimo sfruttare il cento per cento.». Quanto di questa affermazione è vera? Scopriamolo insieme!

14414381350_60873152e7_zPartiamo subito con lo sfatare un mito che sembra duro a morire: scientificamente parlando è errato pensare che si utilizzi solo il 10% del nostro cervello. Se così fosse come si spiegherebbero le devastanti perdite di funzioni in seguito a piccoli danni celebrali, come ad esempio l’ictus?

Sobo_1909_624Moderne tecniche di brain imaging (PET – tomografia ad emissione di positroni e fMRI – risonanza magnetica funzionale) mostrano che non ci sono delle zone cosiddette “dormienti” nel nostro cervello, al contrario viene utilizzata tutta la massa celebrale. Ciò significa che vengono utilizzate il 100% delle funzioni celebrali. Un ‘altra prova a sostegno è il consumo immane di energia del nostro cervello. L’evoluzione avrebbe inoltre portato all’eliminazione di quelle parti non utilizzate, considerate inutili e non necessarie.

Si può però affermare che le potenzialità di sviluppo del nostro cervello non hanno dei limiti molto precisi, se non un limite evolutivo quale la morte. Perché quindi siamo convinti che venga utilizzato solo il 10% del cervello?

14599057004_984399e790_oLe origini di questo mito sono incerte. Ciò che sappiamo è che della massa celebrale solo il 10% è costituita da neuroni – questo non significa che il resto sia spazzatura –.

Una famosa frase di Einstein – di cui non si riesce a stabilire se fosse una battuta o meno – “Le persone utilizzano solo il 10% dei loro cervelli”, ha sicuramente rafforzato questa diceria.

Alla fine dell’800 esisteva una teoria sulla “riserva di energia”, in cui si affermava che si stesse facendo uso solo di una piccola parte delle risorse mentali possibili, concetto poi sostenuto anche dallo scrittore Lowell Thomas, nella prefazione a un libro di Dale Carnegie sullo sviluppo personale “How to win friends and influence people”.

Infine possiamo attribuire parte della colpa ad alcune credenze, teorie, movimenti che sostengono la presenza di poteri paranormali, giustificati da un utilizzo non completo del cervello.

Gli scienziati hanno quindi da tempo sfatato questo mito, Lucy rimane quindi un bel film di pura fantascienza! Con questo abbiamo terminato anche questa puntata di Scienza & Gnorri. Alla prossima settimana!

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIADA

ENTRA NELLA COMMUNITY