I'M ME

Senza titolo, come le bugie

0
Like

Sarò breve. Questa iniziativa mi ha subito colpito e non potevo non inviarvi la mia storia.

Mi chiamo P. e ho 36 anni. Da quando ho capito che le donne sarebbero state mie amiche e gli uomini i miei grandi amori, ho deciso di nascondermi nell’oblio.

Sono sposato, ho una figlia bellissima di nome S., mia moglie è bella, giovane, simpatica, socievole, adoro il suo modo ironico di porsi nei confronti della gente. Sa sempre usare modi educati, è un po’ chiacchiera, ma questo la contraddistingue dalle altre! L’ho sposata perché da quando eravamo giovani il nostro rapporto uomo e donna è stato meraviglioso, confidenze e segreti per noi sono il pane quotidiano (o almeno così pare da sempre). Ci siamo voluti bene fin dal primo giorno, l’ammiro sempre, la seguo nei suoi progetti e lei nei miei. Insomma, il nostro pare a tutti un matrimonio meraviglioso. Ma io non avrò mai il coraggio di dirle la verità. Mi sento in colpa ogni giorno.

Come fa un imprenditore affermato, padre di famiglia, cattolico praticante, ad avere il coraggio di parlare?

Grazie Gushmag.

In dieci righe mi sento, almeno per un istante, libero.

Immagine di copertina: andreasilvaphoto.altervista.org/

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM VERONICA BALBI

ENTRA NELLA COMMUNITY