Pantone 259

Samantha Pinna, Personal Coach

0
Like

Quale modo migliore per riprendersi dalla pausa natalizia se non assieme a Samantha Pinna, personal coach e titolare, assieme al marito, del Centro Fitness Relax Center di Udine? Bellissima, sodissima, levissima! (mi aspetto una fornitura di 10 casse d’acqua per questa marchetta) seguiamo i suoi consigli per eliminare i panettoni di troppo!

Secondo te c’è un limite oltre il quale la femminilità passa in secondo piano e il muscolo prende il sopravvento?
Siamo in una realtà dove ormai il lato estetico prende il sopravvento addirittura sulla stessa salute! Essere in forma per molte donne vuol dire seguire un loro stereotipo di bellezza; molte rimangono ancora con i canoni vecchio stile della modella da passarella ma ora sta dilagando la moda delle preparazioni da Fitness Model, in particolar modo da Bikini contest. Ma subito si rende necessaria una divisione in due categorie: la prima è la ragazza che vuole prepararsi per una gara con l’aiuto di un esperto del settore, la seconda è un’altra che pensa di trasformare il suo corpo facendo digiuno, allenandosi 7 giorni su 7 e correndo come una pazza per tre ore, oppure sollevando pesi con carichi allucinanti senza un preciso senso. Assolutamente no! Se si vuole iniziare un percorso del genere è bene conoscere il proprio corpo e sopratutto le dinamiche che intercorrono nella alimentazione e nei diversi metodi di allenamento. Solo così puoi pensare di essere armonica, bella esteticamente, femminile e in salute (cosa molto più importante)! In questo caso Sí – Femminilità e muscolo – stanno bene insieme!

Quando si ha un fisico perfetto lo si vorrebbe sempre mettere in mostra, e di certo per chi fa la personal trainer un fisico atletico è un ottimo biglietto da visita. Hai un codice di autodisciplina nell’abbigliamento? Sarebbe di sicuro motivazionale ma non so se riuscirei ad allenarmi se il mio coach mi piazzasse le tette dritte in faccia.
Hahaha bella domanda!
L’etichetta esiste anche nel campo del Fitness e ovviamente stando a contatto con una grande eterogeneità di persone bisogna adattarsi anche a ciò che il buon gusto consiglia! Al di fuori del mio lavoro, ci tengo al mio corpo e alle mie prestazioni; essendo primariamente un’atleta cerco sempre di ritagliarmi ogni giorno un’ora di allenamento, prima regola è la comoditá ma non uso di certo le tutone enormi o felpate. L’aderenza è fondamentale! Quando rientro invece nel ruolo di Trainer, Personal Coach o Istruttore nei corsi, il mio abbigliamento cambia in funzione a ciò che dovrò eseguire: nel primo caso l’assistenza in sala macchine richiede una figura professionale e indosso la divisa aziendale che non pecca di certo in femminilità; quando sono istruttore di fronte ai miei allievi o seguo in Lezioni individuali i miei atleti allora mi adatto al programma che dovrò insegnare. I miei tessuti preferiti sono senza ombra di dubbio l’elasticizzati, i colori fluo e i materiali tecnici ma nonostante questo non avrai il tempo di pensare ad altro se non quello di finire l’allenamento! Sono dolce ma tosta…

È vero che durante i tuoi corsi, se ti chini troppo, si possono vedere uomini fare le flessioni a terra… senza usare le braccia ?
Molti li sto ancora aspettando!!!!
pensa il martedì e giovedì dalle 20.00 insegno un corso molto particolare che deriva prettamente dal Funzionale e dai metodi eseguiti nel CrossFit®. Alla mia classe partecipano tantissime donne ma sempre troppi pochi quelli del sesso maschile! Quello che si è creato è davvero un gruppo affiatato infatti sono molto orgogliosa dei loro risultati! ogni tanto si ferma qualche uomo in più che proviene dalla Sala macchine ma rimanendo con la vecchia idea che solo i pesi “ingrossano”, alcuni non frequentano più per la paura di perdere il muscolo. Pure i dinosauri si metterebbero a ridere! Speriamo in un 2016 diverso anzi…
Posso fare un appello Andrea?
“Uomini non abbiate paura di 30 donne che fanno flessioni come voi, i miei corsi sono aperti a ragazzi giovani o maturi e che vogliono mettersi alla prova in mezzo ad una bella classe numerosa come quelle della Relax Center, Vi aspetto!”

Il 6 Gennaio 2015 inaugurate il rinnovato Centro Fitness Relax Center di Udine.
Un motivo per venire a trovarvi, a parte il fatto di incontrarti di persona!

Assolutamente! Vi aspetto qui per un bel allenamento di qualità. Abbiamo lavorato tantissimo per aprire un 2016 pazzesco! Abbiamo rinnovato gli ambienti della palestra dandogli un carattere grintoso, moderno e sempre all’avanguardia perché vogliamo dare solo il meglio ai nostri clienti! Coccolati e seguiti in tutto…

12510966_812307742210882_1677847778_o

Lavori a stretto contatto con tuo marito. Com’è la gelosia ai tempi del fitness? Sono più a rischio le iscritte belle e procaci o gli iscritti che potrebbero lavorare come addominale da Abercrombie?
Lavorare con mio marito è per me una cosa magnifica! Molte mi chiedono quale sia il nostro segreto… Il rispetto! stiamo insieme 24 ore su 24 e condividiamo tutte le situazioni anche quelle più bizzarre (pure quelle in cui ci provano spudoratamente di fronte a me e non le biasimo perché è un uomo molto affascinante, non lo dico perché è mio marito!! ). Diciamo che le donne sono più disinibite rispetto agli uomini i quali si fermano soltanto ad un apprezzamento gradevole! Ma entrambi sappiamo bene che fa parte del nostro lavoro. Ovviamente quando la sera tardi ritorniamo a casa e chiudiamo la porta dietro di noi, tutti i momenti pazzeschi della giornata li ricordiamo facendoci su una bella risata! L’importante è la complicità.

Vuoi raccontarci qualche episodio particolarmente imbarazzante accaduto in sala pesi?
Andare in palestra è come entrare nel confessionale del Prete!! Quindi tutto ciò che si dice e accade rimane nel sacro santo luogo della forma fisica e sempre sia lodata! Ahah

Facciamo un appello: “Ragazze volete un culo come il mio? Alzate quei cazzo di pesi senza avere paura” – ovviamente non come il mio, non credo che le ragazze vogliano un culo come il mio.. ma come il tuo! –
Tanto sacrificio ma grandi soddisfazioni!
Ho ideato non a caso il programma “Iron booty” , all’italiana il cosiddetto “gluteo d’acciaio”. Durante le mie classi infatti quando arriva il momento della tonificazione si urla nel nome del Gluteo. E i compagni delle ragazze quando tornano a casa dopo lezione, ringraziano!

La bellezza nei media non ha mezze misure, si passa dallo stereotipo della modella taglia 38 alle “curvy” con evidenti problemi di sovrappeso. Come mai si fatica a far passare il concetto che “fitness è bello”
Purtroppo come già ho parlato in precedenza la salute passa sempre troppo spesso in secondo piano. La mancanza di una buona educazione alimentare e di allenamento porta le ragazze a ritrovarsi disorientate per la grande moltitudine di messaggi che vengono lanciati dai mezzi di comunicazione, creando stereotipi che passano da un estremo all’altro. Il Benessere passa prima dalla mente e il corpo si modella di conseguenza. Basti pensare che un alto grado di nervosismo prolungato, può provocare l’aumento di produzione del cortisolo ( il cosiddetto ormone del stress), e nel tempo questo può portare a disturbi e problemi di ordine metabolico. Essere in forma non significa pesare poco, avere la tartaruga o essere definiti come il/ la nostro/a beniamina oppure al contrario mollare tutto e giustificare il proprio peso in eccesso solo perché si pensi di avere il metabolismo bloccato e ci si accetta così per come si è! Innanzitutto finiamola di dare colpa al metabolismo che è tutta una cavolata….. Poi assolutamente è necessario sapere che tutti noi in base all’altezza e all’età possiamo capire quale potrebbe essere l’indice del peso ideale ma tutto dipende da che tipo di muscolatura hai e dal tipo di stile di vita praticato! Per questo motivo consiglio SEMPRE di rivolgersi a noi esperti del settore o al proprio medico per una vita in salute evitando l’insorgere di eventuali problemi.

Come smascherare il rimorchiatore da palestra in poche e semplici mosse.
Ormai sono un’esperta:
1) Modalità finto atleta: Sguardo fisso e languido nonostante magari lei stia correndo da un’ora con le cuffie nelle orecchie e magari per farsi notare corre pure lui a velocità 20 sul tapis roulant con il rischio che gli venga un’infarto! Però tutto per un suo sguardo;
2) Modalità letterato: come i migliori attori teatrali il rimorchiatore letterato si appresta a iniziare il suo monologo dando il meglio di se, mentre l’altra finge di avere un malore!
3) Modalità Super man: nuova iscritta in palestra? È il momento del rimorchiatore supereroe! Una trasformazione inconsueta del suo petto al passaggio della nuova ragazza lo porta a diventare quasi paonazzo per la mancanza del respiro! Sembra quasi grosso se non fosse che di li a poco c’è bisogno di ossigeno. La criptonite ahimè non esiste!
Potrei andare avanti all’infinito … Ma se ci sono nuove strategie di “seduzione” vi avviso!

Poseresti mai per un calendario “Relax Center 2016”?
Se ci sbrighiamo facciamo ancora in tempo a farlo!
Non ci avevo ancora pensato! Potrebbe essere una bella idea per il nuovo anno… Con mio marito ovviamente così soddisfiamo sia le donne che gli uomini!

Anche se a vedermi non si direbbe sono fissato con la palestra, quando al mare incrocio qualche tipo fisicato mi soffermo ad osservarlo con quel misto tra ammirazione e sana invidia. Quando passeggi per la spiaggia in bikini avverti maggiormente gli sguardi degli uomini (di cui non posso che approvare la scelta) o le frecciate delle donne invidiose? Ma soprattutto: dove possiamo incrociarti in spiaggia in bikini??
TOP SECRET!
Almeno quando sono in vacanza…. Anche se nessuno può crederci però pure io quando è il momento della prova costume un po’ la temo hehe! Scherzi a parte… quando passeggio gli sguardi provengono un po’ da tutti i lati! Donne forse la maggior parte, ma se fosse invidia o critica la loro per me poco importa perché so che durante l’anno mi sono fatta in quattro per permettere anche a loro di farsi meno paranoie e vivere con serenità il loro corpo! La mia soddisfazione e l’amore per il mio lavoro proviene proprio dai loro risultati che ogni giorno raggiungono… È questo mi rende davvero felice!

Paige Hathaway, Michelle Lewin, solo per citare un paio tra le più famose fitness model d’oltre oceano. Quali sono i tuoi modelli di riferimento? Ma soprattutto approvi il “modello americano” che spesso è fatto di aiutini poco natural?
Modelli d’oltre oceano? Nathalia Melo. Ma non dobbiamo di certo dimenticare quante atlete straordinarie abbiamo nel nostro territorio come Annalisa Ghirotti! Simbolo del Natural Body Building per eccellenza con lodevoli vittorie e traguardi disputati anche in America! Non si può e non si deve dimenticare purtroppo che nel Body Building esiste pure questo lato negativo e taciuto. Il silenzio di queste prassi illegali viene per fortuna smascherato dai test antidoping effettuati nel periodo che precede una gara, tamponando così quello che è un fatto ben conosciuto. Ma in un campo del genere non basterebbe una sola frase ma ben un libro per poter spiegare con un mio umile parere riguardo quante problematiche e conseguenze negative provocano simili usi illegali sia per il fisico che per lo stesso cervello. Io spero sempre nella buona coscienza di ognuno!

Se volete seguire Samantha e i suoi consigli (e ammettiamolo il suo lato B granitico) potete farlo nella sua pagina facebook ufficiale Samantha Pinna Personal Coach
oppure info su corsi ed orari nel sito del Centro Relax Center

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ANDREA ARGENTON

ENTRA NELLA COMMUNITY