Notti Tragiche - Un Mondiale da Spettatori

È da questi piccoli particolari che si giudica un giocatore

0
Like

L’immagine del terzo giorno del Mondiale russo non può che essere per Lionel Messi. Per lui questa notte dev’essere stata davvero tragica. Ha finalmente avuto la possibilità di riscattare le sue tante opache prestazioni con la nazionale argentina con rigore che valeva 3 punti. E l’ha miseramente fallita.

De Gregori diceva che “non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore“. Da profondo amante di Roberto Baggio sono sempre stato ovviamente d’accordo con De Gregori. E lo sono anche da amante di Messi. C’è un dettaglio però. Nella leva calcistica del ’68 De Gregori aggiunge che “un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia“. Ecco Messi con l’Argentina sembra spesso dimenticarsi anche di questo. Il suo sguardo è triste, la sue prestazioni sono opache. Come può un giocatore che nel Barca è un fenomeno ridimensionarsi così appena indossa la camiseta albiceleste? Sembra subire l’effetto esattamente contrario rispetto a Cristiano Ronaldo. Mentre la maglia della selezione nazionale esalta il portoghese manco fosse l’incredibile Hulk, la maglia argentina sembra rubare il talento a Messi come in un crudele Space Jam che vale solo durante i mondiali, solo per lui.

Purtroppo per Lionel nel calcio moderno è proprio dai particolari come un calcio di rigore che si giudica un giocatore. Cristiano Ronaldo l’ha trasformato in scioltezza contro la Spagna, Messi l’ha fallito miseramente contro l’Islanda. Magari la massima di De Gregori vale un po’ di meno nell’epoca del VAR e della moviola in campo (a proposito, la Francia ringrazia, maledetti).
Peccato per Messi. Spero possa arrivare il riscatto per lui durante questo Mondiale, anche perché non avrà molte altre occasioni per farlo. Nel frattempo, DJ mettimi un po’ di De Gregori.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM MICHELE GHEDIN

ENTRA NELLA COMMUNITY