HollyGood

PICCOLI BRIVIDI – Psyco, di Alfred Hitchcock (1960)

0
Like

Marion Crane (Janet Leigh) ruba 40000 dollari al suo datore di lavoro e fugge, per raggiungere il suo amante e rifarsi una vita con lui. Lungo la strada è sorpresa da un temporale ed è costretta a fermarsi in un motel gestito dall’enigmatico Norman Bates (Anthony Perkins). Il resto è leggenda.

Per le pecore nere che non hanno mai visto Psyco, cominciamo col dire che siamo di fronte a un film emblematico nella storia del cinema. Amato, studiato, citato, Psyco è stato oggetto anche di un remake e ha ispirato parecchie altre pellicole. Oltre a sublimare la già impressionante filmografia di Hitchcock, questo film regala all’arte cinematografica moltissime scene indimenticabili. Sì, avete capito bene: questo è il film della celeberrima scena della doccia. 45 secondi di pura estasi, in cui la perizia tecnica porta la suspense quasi oltre lo schermo.

 

psycho

 

Simboli, rimandi, dettagli eloquenti: niente è lasciato al caso in questo thriller, in cui ogni fotogramma è paradigmatico. Dal colore del reggiseno di Marion alla casa dei Bates, dai titoli di testa tagliati come da lame alla scelta del bianco e nero espressivo, Hitchcock intrise il film della solita perfezione quasi maniacale, per fornire allo spettatore indizi preziosi sulla vicenda in ogni inquadratura. Il fulcro del film – e il motivo per cui esso viene citato ogni quattro secondi netti nel corso di cinema che sto seguendo – è indubbiamente il montaggio, che ha fatto scuola. Un ABC della regia, insomma.

 

pyscho4752

 

Psyco è noto anche per la sua lavorazione travagliata. La Paramount diede a Hitchcock un budget molto ridotto. Inizialmente, infatti, il soggetto non piacque e venne considerato un progetto minore nella filmografia del maestro del brivido, con un approfondimento psicologico dei personaggi insufficiente. Anche la censura non fu tenera e si accanì principalmente sulla scena della doccia. La nudità di Janet Leigh fece discutere; ma ciò che fu ritenuto davvero sconveniente fu l’inquadrare un bagno con tutti i suoi arredi, con tanto di sciacquone. A posteriori questi aneddoti fanno ridere, visto che Psyco risultò il maggiore successo al botteghino di Hitchcock e uno dei suoi capolavori.

4 nomination agli Oscar, 1 Golden Globe e una sensazionale colonna sonora di Bernard Herrmann che non vi farà dormire la notte. Amore vero.

 

psycho2

 

Con chi guardarlo: con il vicino di casa un po’ strano…

Sta bene con: un sandwich e una brocca di latte, al volo

 

psycho-psycho-34282504-1600-900

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIULIA

ENTRA NELLA COMMUNITY