Blueeco

Percarbonato di sodio: il sale naturale che pulisce più dei detersivi chimici

0
Like

percarborato di sodioIl percarbonato di sodio è un sale naturale, presente in molti detersivi, che ha il potere della vera forza pulente. Il problema è che, assieme a questo prezioso ingrediente, comunemente vengono aggiunte sostanze chimiche (tensioattivi, petrolati ecc.), molto inquinanti e pericolose per la salute umana, che sporcano anziché pulire. Per questo è consigliato l’utilizzo del percarborato di sodio, non associato ad altri ingredienti chimici, ma piuttosto con altri sali naturali.

La natura ci dà tutto

In natura esistono tutti gli “ingredienti” che ci permettono di vivere in modo sostenibile, rispettando il pianeta che ci ospita. Dalla natura proviene il cibo di cui ci nutriamo, le fibre dei vestiti che indossiamo e tutti i materiali per costruire; dal legno alla ghiaia fino ai metalli.  All’uomo è spettato il compito di addomesticare le piante attraverso l’agricoltura e, nei secoli, di creare e inventare tutto ciò che di utile potesse aumentare il benessere e la qualità della vita; dalla scienza, alla medicina per passare dalla cultura e all’arte. Il fine ultimo è vivere bene e in pienezza, ma a un certo punto si sono confusi i valori. Velocizzare il processo di benessere, aumentando le quantità e creando falsi miti di progresso basati sul petrolio e sul carbone, ha saturato talmente il mondo che ora è come se ci stesse dicendo che abbiamo sbagliato strada e dobbiamo cambiare. Tanto che nella Conferenza ONU sul clima Cop22, che si è appena conclusa a Marrakech, si sono ridefiniti gli equilibri globali in chiave sostenibile. Il carbone entro il 2030 deve sparire e  si deve puntare sulle energie rinnovabili.

chemical-reaction-clipart-chemical_xQuando e perché nasce la chimica

Ci sono state creazioni formidabili, davvero geniali, altre nocive come le armi e le bombe, altre ancora, molto inquinanti come la chimica.  Forse non tutti sanno che la chimica nasce con la Seconda Guerra Mondiale, sia nella produzione di nuove armi sia nell’intento di trovare qualcosa di più distruttivo. Ciò che ne è rimasto è stato in modo geniale introdotto nel mercato del lavaggio in lavatrice. Questo elettrodomestico è stato appunto un’invenzione del dopoguerra, che ha rivoluzionato un lavoro molto faticoso per le donne, quello del bucato a mano. Se da una parte la lavatrice ha migliorato la qualità della nostra vita, dall’altro l’ha peggiorata con l’introduzione dei detersivi e del massiccio inquinamento che continua senza sosta e che incide sulla nostra salute.

Inquinamento alle stelle

La lavatrice più virtuosa utilizza 40 litri d’acqua circa a lavaggio, la più vecchia il doppio. Moltiplichiamo i litri d’acqua, una media di 60, per il numero di lavaggi a settimana, in media 3, e per il numero delle famiglie italiane, 24.512.012. Il risultato è che in una sola settimana, a grandi linee, vengono irrimediabilmente inquinati circa 4 miliardi di litri di acqua con le sostanze chimiche presenti nei detersivi. Una storia triste e speriamo breve, perché non dobbiamo dimenticarci che prima degli anni 50 tutto questo non esisteva.

Il percarbonato di sodio: proprietà e usi

Il Percarbonato di Sodio agisce in modo naturale come:

  • sbiancante
  • igienizzante 
  • alternativa alla candeggina

Viene utilizzato sia per le pulizie ecologiche sia per il bucato. Si presenta in polvere e basta diluirlo in acqua o aggiungerlo al posto del detersivo nella vaschetta della lavatrice. Tutta la sua efficacia è data dall’ossigeno che viene sprigionato a contatto con l’acqua. Questo dona un bianco naturale al bucato e agisce nella rimozione delle sporco. Si decompone in sostanze già presenti in natura, senza inquinare. Non contiene enzimi, tensioattivi, candeggianti ottici o azzurranti. Non contiene fosforo, nè allergeni. Per le pulizie ecologiche basta diluire una piccola quantità in una bacinella con acqua o in uno spruzzino di riciclo.

saponeDove acquistare il percarbonato di sodio

Il percarbonato di sodio non lo trovi nei supermercati, se le persone sapessero che esiste un ingrediente naturale più efficace dei detersivi chimici, quanti soldi perderebbero le multinazionali del settore? Usarlo puro non è semplice sia per dosaggi sia per utilizzi. Così Blueeco, brand che si occupa di microfibra per le pulizie ecologiche e non solo, ha studiato una miscela di sali naturali profumata agli oli essenziali di lavanda e agrumi. Questa miscela si chiama ECOSALE, ha percarborato di sodio come primo ingrediente per quantità  (più del 60%), il restante è composto da bicarbonato di sodio ( che innalza il PH dell’acqua creando un’ambiente sfavorevole alla crescita batterica) e oli essenziali, che oltre a profumare questi sali inodore, hanno un potere disinfettante.

Al primo acquisto avrete un barattolo con 1 kg di prodotto, poi sono acquistabili le Ecoricariche. E’ compreso anche un misurino che può contenere 9 grammi di prodotto. L’Ecosale dura a lungo infatti per le pulizie Ecologiche basta diluire in acqua solo 2 misurini in uno spruzzino di riciclo. Per il bucato invece, a seconda del modello della lavatrice e dal carico, dai 4 agli 8 misurini.

ACQUISTALO QUI: ECOSALE

 

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ELEONORA DE PAOLIS FOGLIETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY