Gushmag Life

Mondiali 2018: le iniziative editoriali per seguirli al meglio

0
Like

Come detto da Federico Buffa all’inizio del maestoso capolavoro “Storie Mondiali”, scritto (e portato sugli schermi di SKY) in tandem con Carlo Pizzigoni – uno dei maggiori esperti italiani di calcio sudamericano – all’alba dei Mondiali brasiliani del 2014, “I Mondiali hanno scandito i tempi della nostra vita, e scandiranno quelli di chi verrà”, e ogni appassionato di futbol non potrà non riconoscersi in questa meravigliosa affermazione.

I Mondiali di calcio non sono solo l’evento sportivo mediaticamente più seguito sul pianeta Terra, non sono solo la massima espressione qualitativa dello sport più disputato al mondo, non sono solo l’occasione per i migliori campioni di questo sport di confrontarsi e incidere ad imperitura memoria il loro nome nella storia del calcio.

No, i Mondiali di calcio sono anche una fucina senza eguali di storie di vita, di leggende esot(er)iche e racconti da tramandare ai nostri figli e nipoti. Ad esempio, noi della generazione Millennials potremo raccontare ai nostri figli di quando l’Italia non si qualificò alla fase finale di un Campionato del Mondo 60 anni dopo l’ultima volta, cosa che nemmeno mio padre (classe ’56) aveva ancora vissuto, mica male eh?

Bene, dopo aver ingoiato la bile risalita lungo l’esofago al solo ricordo, ci siamo concentrati acriticamente su quanto sta per succedere in Russia nelle prossime settimane e abbiamo individuato alcune iniziative editoriali molto interessanti che vi permetteranno sia di arrivare preparati ai Mondiali 2018, così da vantarvi coi vostri amici che il russo Aleksander Golovin è soprannominato “Il diamante siberiano”, sia di seguirli in modo diverso rispetto a quello convenzionale, considerando anche che quest’anno non potremo godere della pronuncia teutonica di Stefano Bizzotto mentre commenta le partite della Germania.

The Guardian – guida completa ai Mondiali di Russia 2018

Il “The Guardian”, uno dei più noti quotidiani inglesi e, proprio in quanto quotidiano inglese, non molto competente in tema di calcio, ha stupito ogni appassionato, sfornando una guida completa su tutti i SETTECENTOTRENTASEI giocatori che parteciperanno alla 21ma edizione dei Mondiali. Un’opera omnia – per la quale provo un’irrefrenabile invidia nei giornalisti stipendiati per realizzarla – che vi sarà utile sia per conoscere aneddoti come quello anticipato prima, sia per nutrire l’antropologica fame di scoprire nuovi talenti, che caratterizza molti tifosi e tutti gli scout dell’Udinese.

Come se ciò non bastasse, la guida del Guardian è un contenuto editoriale realizzato davvero bene anche dal punto di vista della User Experience: oltre ad un’ottima qualità lato visual e lato struttura (i convocati di ogni squadra sono disposti in rigoroso ordine di ruolo prima, e di numero poi), basterà fare semplicemente mouse over sopra alla foto di un giocatore per aprire la relativa scheda, che si aprirà a lato esponendo la storia del calciatore, con dovizia di particolari e un tone of voice degno del miglior sense of humour inglese.

Marvel’s Amazing World Cup Spoiler

Dal punto di vista grafico – com’è lecito aspettarsi – quest’iniziativa della Marvel è a dir poco eccezionale, oltre che sorprendente per chi non conosce Marvel Custom, ossia la divisione di Marvel che si occupa di realizzare opere editoriali come questa in collaborazione con determinati editori.

La Marvel ha realizzato 13 storie legate a questi Mondiali in versione comic, senza scendere nel tecnico ai livelli compulsivi della guida sopra descritta, ma andando comunque a realizzare un match perfetto tra la passione del tifoso per il calcio e per i fumetti Marvel. Certo, l’avessero fatto nel 1990 sarebbe venuto ancor più semplice, con l’Uomo Ragno Zenga a difendere i pali della porta azzurra. E, a proposito di Nazionale Italiana, una delle 13 storie è dedicata pure a noi e all’incredibile (nel senso più puro e negativo del termine: che non ci si può credere) eliminazione ai playoff contro la Svezia: ecco, forse quella non ve la consigliamo, se l’argomento irrita ancora la vostra sensibilità.

Vox2Box – #V2BMondiali

Avete presente quello che avveniva in alcune delle scorse edizioni Mondiali, dove potevate tranquillamente mettere in muto l’audio della televisione, e ascoltarvi la radiocronaca della Gialappa’s Band, a colpi di irriverenza e nostalgia per le prime edizioni di Mai Dire Gol?

Ecco, quest’anno la stessa cosa sarà possibile fare la stessa cosa, ascoltando però la Redazione di Vox2Box, il podcast sul calcio nato su Lenius a fine 2016, e che potete comodamente ascoltare su Spreaker e iTunes. La redazione è composta da 7 membri perfettamente amalgamati tra loro, che riescono a coprire ogni sfaccettatura del calcio moderno, dai problemi economico-politici del calcio italiano agli expected goals, dal trequartismo come filosofia di vita alle idee tattiche di dubbio gusto di squadre dall’ancor più dubbio gusto.

Molto attiva a livello (esclusivamente) social, nei giorni scorsi la Redazione ha già pubblicato il “menù Mondiale”, ossia la scaletta di partite selezionate per il commento live:

E voi, avete trovato altre iniziative editoriali riguardanti i Mondiali che vi sono piaciute? Segnatecele pure qui, o sui nostri canali social!

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM RICCARDO BUSON

ENTRA NELLA COMMUNITY