Stay Salty

MOLESTIE PSICOLOGICHE: se le donne potessero parlare…

Da quando è scoppiato il caso Weinstein c’è stata una cascata di confessioni: un susseguirsi di dichiarazioni di molestie psicologiche, soprattutto da parte di donne.
La trama è sempre quella. Non si tratta infatti di violenze sessuali vere e proprie, ma esplicite ed indesiderate avances fatte, la maggior parte delle volte, da uomini “di potere” verso donne.

In ogni donna si nasconde una prostituta

Più recentemente, in un servizio mandato in onda da Le Iene, lo psichiatra Morelli ha dichiarato che “dentro ogni donna si nasconde una prostituta, poiché in tutte è presente il fatto di poter usare l’arma della seduzione per ottenere ciò che vogliono”. Benissimo! Perfetto! Ma perché allora non chiamiamo prostituti tutti quegli uomini che in egual modo usano le loro armi (potere, seduzione) per ottenere ciò che vogliono?
PROSTITUTO. Quanto è denigratorio al femminile e quanto invece leggero e quasi spiritoso al maschile.

Cambiamo mentalità

Vi siete mai chieste, magari dopo una situazione imbarazzante con un uomo che vi fa delle avances, dove avete sbagliato? Cosa avete detto che possa avergli fatto credere che eravate disponibili? In che modo avete sorriso per provocarlo in quella maniera? Il punto è: perché pensiamo sempre di aver sbagliato noi? Ora io dico “ha sbagliato lui”.
Se tutte le donne del mondo avessero il coraggio di parlare ci renderemmo conto di come il fenomeno non si limiti alla sfera dello spettacolo, ma colpisca anche la vita normale delle persone.
Ambiente di lavoro, scuole, bar, discoteche, quante volte è capitato di ricevere attenzioni troppo indiscrete da parte di uomini che si prendono libertà come se fosse una cosa normale.
Se tutte le donne del mondo parlassero, ci renderemmo conto di quanta apparenza circondi alcune persone.
Se molte donne parlassero ci renderemmo conto che non dovremmo essere noi a vergognarci.

Mi piacerebbe leggere un sacco di commenti, pensieri, sapere se vi siete mai fatte una di quelle domande che elencavo prima. Se avete mai camminato a testa bassa per colpa di un uomo. Il solo fatto di parlarne può dare sostegno a chi si è sentita succube di qualcuno ma che non ha mai trovato il coraggio di dirlo apertamente.

 

MORE FROM ELENA SPAGNOLETTO

ENTRA NELLA COMMUNITY

We use cookies to ensure that we give you the best experience. If you continue without changing your settings, we’ll assume that you are happy to receive cookies from our website. anytime by typing