Figli delle stelle

Merry (Last) Christmas!

0
Like

È inevitabile. Ci sono delle canzoni in cui incappiamo a nostra insaputa in certi periodi dell’anno. Che sia sulla Christimas Hits playlist incontrata casualmente su Spotify, che sia sulle classifiche delle radio evergreen o sui nastri di qualche nostalgico, a Natale non può mancare un passaggio di Last Christmas degli Wham!. La canzone è un classico, una pietra del pop Ottanta. Per la cronaca è uscita il 23 ottobre 1984 ed è stato il 24mo singolo nella classifica delle vendite di sempre in Inghilterra. George Michael e Andrew Ridgeley hanno devoluto l’intero incasso alle vittime della carestia etiope di quegli anni.

Quello che mi piace riprendere in mano oggi è il video. Un poutpourri di oggetti e luoghi che declinano in maniera inequivocabile un’ideale di classe medio alta cui tutti aspiravano e forse aspirano anche oggi. Si parte con la location, la montagna innevata, che gasava anche Fantozzi e Filini qualche anno prima. Si raggiunge lo chalet svizzero di Saas-Fe con i fuoristrada. Gli amici che sorridono e che salutano. George Michael col capello biondo cotonato à la Mirko dei Bee Hive. Sbarbato (sarà questa l’ultima occasione in cui poterlo vedere senza barba in un video) e amicone.

Dopo due fotogrammi si capisce che ha avuto una relazione con la compagna dell’amico, la modella Kathy Hill, vestita di rosso. I due si riguardano mentre addobbano l’albero di natale, sul fondo tagli stilosissimi che oggi imbarazzerebbero, ma che all’epoca erano avantissimo. La battaglia con le palle di neve, il dolce con le stelle filanti e le candele rosse, la tavolata, le stelle filanti e le trombette. Le spalline, le spalline, le spalline. I moon boot. Il ricordo di una vacanza passata in cui tu George le hai regalato la spilla che indossa ancora.

E alla fine viene sempre il momento di tornare a casa. Il momento in cui la festa è finita e quello che hai fatto hai fatto. I baci che hai dato hai dato, e quelli che ti sei tenuto per te restano là, un desiderio non esaudito.

Babbo Natale, quest’anno portaci tutti i baci che non abbiamo mai dato. Grazie George.

PS: L’anno scorso gli XX ne hanno fatto una valevole cover, tanto per dire l’influenza.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/tracks/71559807″ params=”color=ff6600&auto_play=true&show_artwork=true” width=”100%” height=”166″ iframe=”true” /]

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM CONTRIBUTOR

ENTRA NELLA COMMUNITY