Cipolle rosse

Make up: l’ombretto si sceglie con il Pantone?

0
Like

Se c’è una cosa che mi mette in difficoltà è – e perdonatemi la rima involontaria- il make up. Ho sempre fatto fatica a infilarmi le matite nell’occhio o ad ostruirmi i pori del viso con del fondotinta cremoso. In realtà, c’è stata una fase della mia vita in cui ho dato libero sfogo al mio estro creativo abusando di ombretti e fard. Ma i #selfie (forse ancora non esistevano?!) risalenti a questo periodo non possono che testimoniare il mio difficile rapporto con la trousse.

Forse nessuno mi ha mai regalato un cofanetto Pupa, forse ho da sempre preferito scrivere con le matite che pasticciarmi la faccia … tant’è che ad oggi l’arte del “restauro” mi risulta assai complicata. Le professioniste della cosmesi, poi, non mi vengono incontro. Recentemente mi sono imbattuta in un articolo online che si proponeva di aiutare le schiave del beauty nella scelta dei colori di tendenza in questa stagione. Poteva essere la svolta. Potevo, finalmente, convertirmi al body painting. Invece ..

Il titolo recitava così “I 10 colori PANTONE per l’estate”! Come se non bastasse l’autrice (non è stata ancora denunciata?) del pauroso decalogo proseguiva in tal modo “…il Violet Tulip dal SAPORE lavanda .. meglio il Celosia Orange vellutato .. o ancora Freesia dai toni fluo ..”. A metà mi veniva da vomitare. Sostanzialmente, una povera Crista prima di uscire di casa dovrebbe spendere 3 ore per togliersi la crema depilatoria dalle gambe (e da qualsiasi altra cosa a cui si è appiccicata) e altre 6 per capire se le sta meglio il Paloma o il Sand Dollar!

Ovviamente, la prossima volta, uscirò di nuovo senza trucco.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM MARTA GOLFRè A.

ENTRA NELLA COMMUNITY