Dall'altra parte del vetro

Linus sbotta: “Non sto morendo!”

0
Like

Linus mette fine alle voci su una presunta brutta malattia che lo affligge. Il direttore di Radio Deejay spiega il post che è stato frainteso.

Fare della buona informazione è una cosa più unica che rara, invece giocare al telefono senza fili tra giornalisti sta diventando un’abitudine malsana. Sapete cos’è il gioco del “telefono senza fili”, vero? Quando un gruppo di persone si dispone in riga e come una catena si sussurra all’orecchio una parola o una frase e solitamente la frase partita all’origine non è la stessa che si arriva come risultato finale. Ecco, a volte la divulgazione delle notizie è tale e quale, e succede che passando di palla in frasca come risultato si ottiene sono un grandissimo misunderstanding.

È quello che deve aver pensato Linus nella giornata di ieri. Ecco che cosa è successo: due giorni fa il direttore artistico di Radio Deejay ha cercato di fare il punto della situazione sul suo blog, quel blog che lo stesso Linus aveva deciso di chiudere temporaneamente qualche settimana fa. Il punto riguarda la sua situazione di salute: come i più fedeli sapranno, in passato Linus ha subito un intervento al tendine che con il passare del tempo gli ha portato altre problematiche che sta cercando di risolvere con una cura. A cuore aperto ha deciso di raccontare tutta la storia attraverso il blog.

Sarà la foto in bianco e nero che suscita un po’ di malinconia o la frase “A malapena mi rimangono le forze per fare la radio al mattino” che ha destato un po’ di dubbi e perplessità, fatto sta che tra i siti d’informazione si è alzato un polverone che ha destato un clamore insensato. Ad iniziare la catena è stato il sito del Messaggero che ha intitolato il proprio articolo “Linus malinconico si sfoga sul blog: sono debilitato ma tengo duro”. Ma questo è solo il primo di una marea di articoli di produzione di massa dove si dà per scontato che il direttore artistico di Radio Deejay sia affetto da una malattia incurabile. In realtà non è cosi.

La smentita è arrivata come un lampo la mattina del 26 ottobre: Linus, che non si aspettava di causare tanto clamore con un semplice post, ha dichiarato sul suo profilo Instagram: “Hanno riportato il mio blog di ieri con un taglio che sembra stia morendo, sto solo cercando di curare il tallone che mi dà fastidio e mi impedisce di correre! Solo frustrazione da runner ai box. Punto.“.

La sua indignazione, però, si è soffermata in maniera particolare anche su un altro sito internet, quello di Rockol. Conoscendo coloro che lavorano al sito, il direttore di Radio Deejay si aspettava un minimo di serietà e professionalità, invece anche loro come tutti gli altri hanno deciso di riportare la notizia a modo loro facendo dei tagli strategici in modo tale da far intendere tutt’altro, come il titolo “Linus ha problemi di salute: Ho imparato a muovermi con la flebo appesa alla gruccia.“, frase che nella realtà introduceva un pensiero più esplicativo sul suo dolore al tallone.

Abbandoniamo le polemiche e parliamo del perché Linus stia facendo questa cura: vuole tornare a correre. È diventato testimonial della Buddybank by Unicredite la settimana prossima accompagnerà a New York i tre vincitori del concorso Buddy Runners che concorreranno alla maratona di New York. Lui ovviamente non potrà partecipare, almeno per quest’anno, ma gli auguriamo che questo viaggio sia buon auspicio per la salute del suo tallone.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM LUCIA MELAS

ENTRA NELLA COMMUNITY