Blueeco

L’evoluzione della vendita diretta e il valore della fiducia: il caso Blueeco

0
Like

Risultati immagini per direct selling iconLa vendita diretta è un modello di business che riscuote sempre più consensi anche in tempi di crisi. Se credete ancora che vendere a domicilio significhi suonare porta a porta e raccontare una favola per convincere il cliente all’acquisto, vi sbagliate. O meglio, esistono aziende che adottano ancora questo metodo, ma sono destinate a fallire.

L’evoluzione della vendita diretta prende le distanze dalle tecniche invasive tipiche degli anni ’90.

Quanti di voi hanno avuto almeno un’esperienza con un venditore pressante? Il confine tra fiducia e truffa era così labile che a causa della poca trasparenza, molti consumatori hanno subìto dei veri e propri raggiri. Nella rete non cadono solo i clienti ai quali viene fatto una sorta di lavaggio del cervello e gioco psicologico, ma anche i venditori stessi con i quali l’azienda comincia la sua opera di distorsione. Vengono chiesti investimenti iniziali, acquisti anticipati dei prodotti da rivendere con stratagemmi di marketing e così via.

Nell’era digitale siamo tutti più informati, reattivi e attenti e i venditori non possono più puntare sull’ignoranza delle persone per concludere una vendita. Per fortuna direi.

Un paio di anni fa partecipai ad un corso di un noto consulente di marketing per le aziende come la mia, che utilizzano la vendita diretta come rete commerciale. Usò queste parole “ per incrementare le vendite dovete puntare sui sensi di colpa del cliente in modo tale che si senta in dovere di fare un acquisto” e poi elencò tutte le strategie di marketing. Pensai molto a questa frase fino a quando capii che tutte le esperienze negative verso questo sistema di vendita erano fomentate da tizi così che prima o poi avrebbero rovinato per sempre un settore.

Quello che ascoltai fu abbastanza triste da farmi capire che la vera evoluzione nel settore la possono praticare solo coloro che nel campo lavorano onestamente e con professionalità.

Risultati immagini per direct selling iconI rapporti umani sono alla base della vendita diretta. La fiducia è l’aspetto più importante. Giocare con i sentimenti che ne derivano non è corretto. Blueeco ne ha sempre preso le distanze. La genuinità e la correttezza sono elementi indispensabili nei rapporti umani anche quando di mezzo ci sono dei prodotti. La vendita a tutti i costi non è per niente efficace, perché se prima delle persone poniamo i fini commerciali tutto il riscontro non potrà che essere negativo.

LA VENDITA DIRETTA BLUEECO

Instaurare un rapporto umano e  sincero prevede che nessuna delle consulenti Blueeco abbia un copione o un metodo strategico. Saper parlare dei benefici dei nostri prodotti, della possibilità di rispettare l’ambiente, tutelare la propria salute e abbattere l’inquinamento domestico è tutto ciò che ci apre le porte per acquisire nuovi clienti. Se vendessimo beni superflui che non sono in grado di migliorare la vita delle persone, non avremmo avuto questo vantaggio.

Del resto il punto forte della vendita diretta è poter seguire i clienti, consigliarli e aggiornarli periodicamente. Tutto questo è possibile sempre grazie alla fiducia.  Un rapporto sincero prevede anche che una consulente Blueeco possa consigliare la propria cliente anche con un prodotto diverso dai nostri, per una situazione specifica particolare. Non esistono prodotti miracolosi ma consigli che possono migliorare la nostra vita, concederci più tempo, ridurre lo stress e tutelare la nostra salute e quella delle persone a cui vogliamo bene, passando anche per la tutela dell’Ambiente.

In questi anni ho capito che chi commercializza un prodotto “fasullo”, non di qualità, è costretto ad inventare aggettivi e fatti miracolosi per poterlo vendere.

Un consiglio onesto e un’esperienza sincera,  in un mercato così vasto e non del tutto trasparente, hanno  un valore inestimabile.  Pensate a molti fashion blogger, personaggi famosi e influencer che vengono pagati per parlare bene di un servizio o di un prodotto a prescindere che sia vero o no. La credibilità fa una brutta fine ma tutti i punti di visti vengono capovolti se abbiamo fiducia nella persona che ci dà quel consiglio anche se è pagata per farlo.

Quando ho fiducia di qualcuno?

Premesso che il tempo è una componente importante, la fiducia verso un’altra persona la coltiviamo ascoltando la sua storia e le sue esperienze. Scoprendo il suo lato umano ma soprattutto provando empatia.

La prima frase che dico alle consulenti Blueeco è – Ascoltate la persona che avete difronte.-

La seconda frase è – Raccontatevi, parlate della vostra esperienza.-

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ELEONORA DE PAOLIS FOGLIETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY