Suoni di Marca

Levante canta l’amore a Suoni di Marca

0
Like

Imparare ad amare, iniziando prima di tutto ad avere cura di sé stessi, amandosi ogni giorno. E’ una Levante inedita quella che arriva sul palco di Suoni di Marca nella serata di domenica 2 agosto. Una notte che valorizza ancora una volta gli artisti della scena indie rock italiana, portando sul palco tre realtà interessanti, capaci di coinvolgere target d’età molto trasversali.

Basti pensare che la serata comincia sotto il segno dei giovanissimi (e trevigiani) No Panic Mon Amour, intraprendenti nella presentazione al pubblico dei loro primi brani inediti. Una realtà musicale che per quanto non abbia ancora raggiunto una maturità stilistica adeguata, potrebbe avere buone possibilità per il futuro.

I No Panic si rivelano un veloce riscaldamento per preparare il palco agli incontenibili Kutso. Più che una band una vera forza della natura che nonostante fosse nel ruolo di gruppo spalla ha presentato una scaletta composta da quasi tutto il suo repertorio per un’ora e un quarto di musica all’insegna della sana follia istrionica, sulle note di un trascinante rock melodico con testi politicamente e socialmente molto riusciti e impegnati. Senza dimenticare infine la componente scenica e teatrale, vero marchio di fabbrica della band romana, molto simile per questa caratteristica agli Elio e le Storie Tese, anche se fisicamente lo scatenato frontman ricorda più un sosia di Aimone Romizzi, il cantante dei Fast Animals and Slow Kids.

kutso

Ma non divaghiamo, consci di non essere il piatto principale della serata, i Kutso dopo aver scaldato a dovere la platea hanno ceduto la scena all’attesa Levante.

La giovane siciliana Claudia Lagona (questo il suo nome di battesimo) si è presentata sul palco con un vestitino bianco, shorts in tinta e scarpe vintage ai piedi. Capelli sciolti, sorrisi e sguardi ammiccanti verso il pubblico hanno incorniciato la bellezza innegabile della cantautrice, che oltre alle doti estetiche ha messo in mostra anche quelle artistiche cantando tutte le canzoni più celebri del suo repertorio (“Sbadiglio”, “Duri come me” e “Alfonso” per citarne solo alcune) insieme alle hit del suo nuovo disco, tra cui spiccano “Le lacrime non macchiano” e “Ciao per sempre”.

Un cd intitolato “Abbi cura di te” dalle sonorità più complesse ed elettriche rispetto all’esordio più acustico di “Manuale distruzione”. La crescita artistica di Levante si percepisce negli arrangiamenti più studiati ed elaborati e nella resa dal vivo delle canzoni.

Il filo conduttore che lega i suoi brani resta comunque il racconto dell’amore, ma se agli esordi questo era visto come un sentimento quasi negativo, portatore principalmente di delusioni, in questo nuovo disco l’amore non viene visto solo nei confronti di un’altra persona, ma è inteso, prima di tutto, come sentimento da provare verso sé stessi. Amarsi e avere cura di sé è la cosa più importante da fare secondo Levante che ormai da piccola promessa musicale siciliana è diventata una realtà apprezzata a livello internazionale (Paolo Nutini l’ha voluta per aprire i suoi ultimi concerti italiani).

Un canto all’amore e a una sana idea di indipendenza che sono arrivati fino a Treviso, conquistando ancora una volta il numeroso pubblico di Suoni di Marca.

ATTENZIONE: Il Concerto di Antonella Ruggiero previsto per questa sera è stato annullato causa motivi di salute. E’ stata data la notizia sulla pagina ufficiale della cantante. L’orchestra Jazz del Veneto è invece confermata.

Alvise Wollner

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ALVISE WOLLNER

ENTRA NELLA COMMUNITY