Scienza & Gnorri

Le armi letali dei vulcani

0
Like

Buongiorno a tutti e benvenuti a questa nuova puntata di Scienza&Gnorri. Come anticipato la settimana scorsa oggi parleremo delle armi di distruzioni utilizzate dai vulcani per portare morte e distruzioni. Buona lettura.

Porous_scoria– Partiamo dalla bomba di lava: si tratta di vere e proprie bombe solide di lava che vengono sparate in aria in seguito ad una eruzione. Fortunatamente hanno una gittata limitata anche se può comunque mettere a rischio numerose persone (soprattutto i vulcanologi).

– Le frane derivate dal collasso di un versante del vulcano possono provocare numerosi danni a persone e abitazioni

– Emissione di gas vulcanici letali, come ad esempio l’anidride solforosa, che vengono sparati nell’atmosfera in grandi quantità che possono anche arrivare a bloccare il calore solare, provocando quindi unaAshfall_from_Pinatubo,_1991

Cenere vulcanica che si forma in seguito alla frammentazione del magma vulcanico eruttato. Non è il suo impatto immediato da temere ma i danni provocati dal deposito di cenere sui raccolti, dall’interruzione dei trasporti, delle comunicazioni anche a grande distanza.

– Colate di fango o Lahar sono composta da acqua e materiale piroclastico, formatesi in seguito a piogge torrenziali che investono la cenere o per il passaggio di colate piroclastiche su ghiacciai: inarrestabili e letali.

Hot_lahar_at_Santiaguito

– La colata piroclastica, probabilmente una delle armi più micidiali create dalla natura: immaginate un enorme nube di gas, roccia calda e cenere che viaggia ad una velocità che si aggira tra i 50 e i 300 chilometri l’ora, in grado di disintegrare tutto ciò che incontra. L’aria è così calda da bruciarvi i polmoni e evaporare l’acqua nel vostro corpo all’istante. Meglio non trovarsi nei paraggi!

Pyroclastic_flows_at_Mayon_Volcano

Nella prossima puntata sarete voi a decidere l’argomento della rubrica: quali mostri volete smascherare?
Alla prossima puntata di Scienza&Gnorri con Benvenuti a Monsterlan Pt. 2!

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIADA

ENTRA NELLA COMMUNITY