Winestesia

La mia vita a 300 all’ora il libro di Pasquale Mele

0
Like

La mia vita a 300 all’ora è il titolo del libro di Pasquale Mele, una storia vera, di un padre e un figlio, e biglietto da visita di una lodevole iniziativa che nasce da una profonda testimonianza vissuta. Si descrive così, Pasquale Mele e così racconta anche un libro che va letto tutto d’un fiato. “Sono il papà di un ragazzo che all’età di un anno e mezzo fu colpito da un neuroblastoma (un tumore infantile che è la prima causa di morte in età prescolare). Fu curato a Genova presso l’Ospedale Pediatrico G. Gaslini. Questo tipo di patologia ancora oggi ha un tasso di mortalità elevatissimo per i giovani, secondo solo alla leucemia. Grazie a Dio mio figlio dopo sei lunghi mesi di calvario, chemio e vari interventi, è guarito perfettamente ed oggi ha 15 anni. A tal proposito io, che nella vita m’interesso di automobili da corsa, pensai di scrivere quanto era capitato alla mia famiglia per tenerlo in un cassetto (come se fosse un segreto fra me e il mondo che mi circonda). Nel corso di tutti questi anni ho sempre collaborato con l’Associazione Italiana Lotta al Neuroblastoma – con sede presso l’Ospedale G. Gaslini– che si occupa di fornire fondi alla ricerca scientifica che lotta contro questa terribile malattia. Per l’Associazione ho intrapreso molte iniziative, alcune davvero impensabili, donando tantissimo sia in termini economici sia umani, coinvolgendo amici e partecipando a manifestazioni d’intrattenimento di vario genere”. E poi questo diario segreto è diventato un libro, con l’aiuto di qualche amico per la rivisitazione dei testi e l’inserimento d’illustrazioni a disegno in carboncino, questa narrazione si è trasformata in un piccolo grande capolavoro a scopo di beneficenza: La mia vita a 300 all’ora che non parla di auto ma di come una famiglia ha combattuto (e continua a farlo per salvare altri figli come il nostro) contro la malattia che si può e si deve vincere. “Il mio racconto che si può leggere anche in un paio di ore, è stato consegnato a sua Santità Papa Francesco durante l’udienza del 18 ottobre 2017, ed è anche stato trasformato in audio-libro per i non vedenti dall’attore napoletano Alessandro Incerto che ha partecipato alla serie “I bastardi di Pizzofalcone”. Sto avendo grandi soddisfazioni da questo mio grande progetto che mi impegna tantissimo, ma lo faccio con il cuore e con l’anima, infatti sto incominciando a “raccogliere” i primi frutti : attualmente il libro è in vendita, con successo, sul sito ufficiale dell’Associazione Italiana Lotta al Neuroblastoma, alla quale lo fornisco gratuitamente così da poter devolvere il 100% dell’incasso in favore della ricerca scientifica” conclude Mele. Un grande dono la vita, soprattutto se vissuta a 300 all’ora. E con un grande cuore. Un libro da leggere assolutamente.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ANNALISA ACCARDI

ENTRA NELLA COMMUNITY