Reviews Rose

La Foresta Assassina di Sara Blaedel edito Fazi Editore

0
Like

“Metti un piede su una fessura, finirai in una valle oscura”

Hvalso, ai piedi di una quercia sacra si sta svolgendo un rito di iniziazione tra fratelli che hanno giurato col proprio sangue e il giovane Sune, il quale dovrà dare prova della sua virilità con una donna scelta per il rito, dinanzi alla confraternita e a suo padre. Sune non accetta, scappa via impaurito, incredulo e smarrito. Consapevole di aver assistito ad una tragica fine per quella giovane donna, Sune sembra essere stato inghiottito dalla foresta. Un nuovo caso si prospetta per il detective Louise Rick, dopo un periodo di pausa dalla dolorosa vicenda che l’ha coinvolta a Corte Tiratore e la dura confessione di Renè Gamst.

La scomparsa di Sune riapre un vaso di pandora, ritornare in quei luoghi ben conosciuti da Louise e guardare di nuovo in faccia gli “amici” di Klaus, il suo fidanzato, tutti complici di un omertà che minaccia guerra nei confronti di chi è pronto ad ogni costo, pur di scoprire la verità. Renè Gamst è il primo a spezzare il silenzio, mettendo sul tavolo da gioco ogni carta al suo posto, solo che non si tratta di un gioco, ma di vita vera e persone scomparse e di cui non si hanno più notizie, persone morte in circostanze misteriose. E persone che abilmente e in nome di un patto di fratellanza, hanno aiutato altri a nascondere. Neopaganesimo, riti sacrificali, patti di sangue, giuramenti di fedeltà sono la cornice di un quadro che ha come sfondo una foresta assassina, teatro di eventi tragici e concatenati tra loro. Louise Rick, emerge dal velo di omertà che ha nascosto per anni una triste e dura verità dei fatti. Fondamentali accanto al caro collega Eik, sono Camilla e suo marito Friederick, vittime di minacce da parte di chi li considera scomodi.

Il passato ritorna come un fiume in piena ed è giunta l’ora di sfidare i propri demoni, la verità non avrà più motivo di nascondersi, crolla il muro di bugie e false convinzioni, perché la verità è solo una. Con la foresta assassina, ogni tassello ritorna al suo posto, riscattando in parte un pezzo di vita della tenace detective Louise Rick. Riconfermo con piacere, la bravura e il talento ipnotico di Sara Blaedel, la trama è ricca e ogni personaggio ha un suo ruolo ben preciso, tra fantasia e riferimenti reali è stata capace di plasmare una storia avvincente e di cui non si ha mai abbastanza, con forte tensione degli eventi e la giusta suspance.

Buona Lettura  Ilaria Grossi

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ILARIA GROSSI

ENTRA NELLA COMMUNITY