Figli delle stelle

In poche parole, tanta musica. Claudio Cecchetto.

0
Like

Che cosa hanno in comune Jovanotti, Fiorello, Amadeus, gli 883, Sabrina Salerno, Albertino, Linus, Sandy Marton, Tracy Spencer, Kay Rush, Paola e Chiara, Fabio Volo, Leonardo Pieraccioni, Dj Francesco, i Via Verdi? Sono tutti stati scoperti da Claudio Cecchetto. Da questa lista parziale di talenti/personaggi si può dire che le mosse del produttore di Ceggia siano state fondamentali per il pop italiano. Senza di lui non avremo avuto (o forse avremo avuto in altro modo) l’occasione di ascoltare Boys Boys Boys, Hanno ucciso l’uomo ragno e molti altri pezzi che hanno segnato anni di sogni ed emozioni.

Ma chi è Cecchetto?

claudio-cecchetto-faceskin-FOTO

La storia si trova bene o male dappertutto. Esordisce come DJ, poi va in radio a Milano e sbanca in RAI con Discoring, trasmissione di culto ideata da un’altra grande mente dello spettacolo (Gianni Boncompagni) che lo traghetta con il successo ottenuto alla conduzione del Festival di Sanremo del 1980. In seguito passa a Canale 5 e nel 1982 fonda Radio DeeJay, Radio Capital… e così scolpisce la faccia di una generazione, anzi di due.

In un’intervista dell’anno scorso su Velvet gli hanno chiesto se è vero che l’ha scoperto Mike Bongiorno. Lui ha risposto così: “Fui segnalato a lui dall’imprenditore Silvio Berlusconi: Mike cercava un giovane dj, così venne direttamente a trovarmi in radio. Credevo fosse uno scherzo, come tutti quelli che si fanno di solito in ambienti del genere. Invece me lo sono ritrovato davanti e ho pensato: “Parla proprio come in tv!“. Ho ascoltato per tutto il tempo, ma stavo vivendo un momento surreale, inverosimile…”.

Molte delle scoperte del pop italiano si devono a Silvio. Di riffa o di raffa ci entra sempre. Pure nella musica. Che sarà pop, sarà di massa, ma comunque definisce il nostro essere italiani.

In un’altra intervista Cecchetto ha speso parole di ammirazione per il cavaliere. Lo descrive come un “Grande uomo, grande imprenditore. Con un unico difetto, che ha pagato pure in politica: non saper scegliere i collaboratori”.

Claudio è veneto. È nato in un paese in provincia di Venezia con poco più di 6mila abitanti, ai confini con la provincia di Treviso con l’ex zuccherificio Eridania come maggior monumento. Un paese come tanti. E lui che riesce a cambiare il modo di pensare degli italiani. Oltre alla bomba Gioca Jouer del 1981…

… ha scritto altri 3 brani. Il primo è sempre dell’81 e si intitola Ska’ chou chou

Il secondo è Mr. Bunch (ciao a tutti) ed è contenuto sempre nello stesso singolo del precedente. L’anno successivo esce Fotostop, che riprende il discorso del gioco-parlato-su-base dell’inno già ricordato in precedenza.

http://youtu.be/s4ZLsvYMx8c

Se non fosse stato produttore, talent scout e molto altro avrebbe potuto essere un musicista? Forse sì, forse no. Se non fosse stato per Mike e Silvio, Cecchetto sarebbe stato Cecchetto? Probabilmente no. Se avesse continuato con la carriera di DJ non sarebbe però andato male. Sentite qui la classifica da una trasmissione del 1979 (sui 99 megacicli, come si diceva allora):

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM CONTRIBUTOR

ENTRA NELLA COMMUNITY