Scienza & Gnorri

Il piccolo grande mondo delle Formiche

0
Like

Buongiorno a tutti e benvenuti ad una nuova puntata di Scienza & Gnorri, che oggi dedicheremo alle formiche. Perché proprio loro? Cosa nascondono queste creature minuscole, spesso sottovalutate per le loro dimensioni ridotte?

Le formiche sono insetti comuni, che raggiungono in tutto il mondo più di 10 mila specie. Diffuse soprattutto nelle foreste tropicali, in alcune zone costituiscono addirittura la metà di tutti gli insetti presenti. La loro caratteristica principale è la loro forte attitudine sociale: grazie alle loro capacità organizzative possono affrontare numerose situazioni pericolose.

Oggi vedremo due specie che hanno portato al massimo le loro capacità ed attitudini.

(Untitled)La prima che vedremo è la formica fuoco, o Solenopsis invitta, originario del Brasile, il cui morso è particolarmente doloroso, al pari di un fiammifero acceso sotto pelle. La particolarità di questa razza è la capacità di sopravvivenza in caso di alluvione: in caso di inondazioni improvvise, le formiche del nido si uniscono a creare una zattera di fortuna, senza però l’utilizzo di supplementi. Queste formiche si uniscono a creare un “tessuto” in grado di galleggiare sull’acqua.

Il problema è il peso complessivo della zattera: a contatto con l’acqua gli insetti si stratificano attaccandosformica-zatterai uno all’altro con le mandibole e con le zampe. La zattera così formata, bassa a larga, è capace di adattarsi perfettamente al movimento delle acque senza perdere nemmeno uno dei suoi elementi costitutivi. Come fanno le formiche nei piani più bassi a non affogare ? Esse spingono sulla superficie per adattarne la forma alla loro sagoma, evitando di rompere la tensione superficiale.

formica_tagliafoglieSi sa che le formiche sono campione di pesi massimi nel sollevamento pesi. Un essere umano po’ sollevare in media 1,2 volte il suo peso, un elefante 1,5 volte, un leopardo 2,5 volte, un gorilla 10 volte il suo peso. La medaglia d’argento va però alla Formica Tagliafoglie, in grado di sollevare fino a 50 volte il proprio peso (il primo posto è occupato dallo scarabeo rinoceronte, in grado di sollevare 850 volte il proprio peso). Esiste una razza, le formiche dei Monti Appalachi, che secondo gli studiosi grazie al loro possente collo sono in grado di sopportare 5mila volte il peso dell’insetto, prima di arrivare al punto di frattura.

Alla prossima puntata con Scienza & Gnorri. Buon giovedì e buona scienza a tutti!

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIADA

ENTRA NELLA COMMUNITY