S.O.S. Fashion con Cherry

Must di primavera: il bomber, come indossarlo

0
Like

Dalle grandi firme ai brand low cost: tutti lo propongono, in tutte le forme e in tutti i colori. Sto parlando, ovviamente, del bomber, la giacca must have di questa primavera.

La mia relazione con il bomber iniziò la scorsa estate, quando per puro caso ne trovai uno che amo definire “la giacca college anni 60 da geisha”: amore a prima vista. Era il periodo dei saldi e frugando tra le super offerte la trovai: nessun cartellino con la taglia, né prezzo, ma la fortuna volle che mi calzasse a pennello. Bellissima: nera, con le maniche in raso verdi a stampa orientaleggiante coloro oro, davanti, oltre al colletto e ai bordi con le due righe bianche in stile college, ricami floreali sul petto. (Avrei inserito un selfie con il capo in questione, ma per oggi la mia capacità di fare selfie si è dimostrata più scarsa del solito).

Quando la indossai tutti mi derisero (che persone ignare che conosco!), ma io ero fierissima del mio acquisto. E lo sono ancora di più adesso che questo capo è diventato il trend primaverile del 2016. Sono stata un’anticipatrice di tendenze nel mio piccolo (ogni tanto un po’ di autocompiacimento non fa male).

Io l’acquistai all’Oviesse per ben 15 euro, pensate un po’. E dopo qualche mese ecco che Gucci, Stella McCartney e Alexander McQueen ne propongono le loro inaccessibili versioni, tutte rigorosamente floral (nell’ordine, nell’immagine sotto).

bomber jackets griffe

Ma non temete: non mancano versioni low cost del bomber, talvolta molto simili a quelle proposte dalle grandi firme. Dalla tinta unita al floreale, dallo stile college anni 60 a quelli in pelle ecologica: insomma, ce n’è per tutti i gusti.

E non pensate che sia un indumento puramente casual da portare solamente di giorno e con i jeans. Non sia mai! Alcune versioni sono veramente raffinate (non dico da grand soirée, eh) e sono fantastiche con le gonne plissettate o i mini-dress.

Non mi credete? Bene, qui sotto vi do, come sempre, qualche consiglio di stile per indossare il bomber in modo mai banale e per farlo totalmente vostro.

1- Street-style di classe

bomber casual zara

Sicuramente il bomber è un indumento che ben si adatta alla vita quotidiana di una donna dinamica e sempre in movimento: per creare un look versatile e adatto a ogni momento della giornata, potete optare per un bomber con applicazioni o ricami, non troppo elaborato e non troppo casual. Non sbaglierete mai.

Per la serie bomber-low-cost-quasi-copiati-dalle-grandi-griffe, per questo outfit è protagonista un capo targato Zara: nero, con ricami floreali frontali (115 €).

Ve lo propongo, nell’outfit sopra, con pantaloni a culotte, altro must have di stagione (che per fortuna era in voga già dallo scorso anno: ergo, potete sentirvi al top anche indossando quelli dell’anno scorso), che fanno subito très chic (anche questi di Zara, 35 €). Ovviamente da portare con le décolleté. A punta. Tranquille, non c’è bisogno che il tacco sia estremamente vertiginoso.

Nell’outfit sopra ve le propongo nude, firmate da Dorothy Perkins (48 €), en pendant con la piccola (ed economica) crossbody bag di Forever21 (20 €) e con gli occhiali da sole cat-eye Cleopatra (sì, mi piace mettere insieme accessori dello stesso colore, se non si fosse ancora capito) di Le Specs (108 €).

Sotto basta una semplice t-shirt, magari leggermente oversized (in foto, t-shirt by Mango, 7,52 €).

2- Con la gonna plissettata

bomber gonna plissè

Lo ammetto, quest’idea non è del tutto farina del mio sacco, ma una rivisitazione low cost di un outfit proposto nientepopodimeno che da Gucci per la collezione primavera-estate 2016. Beh, i fashion blogger servono anche a questo: a spottare oggetti irraggiungibili per i comuni mortali e a suggerirne dei degni surrogati che ci facciano sentire ugualmente haute couture.

Per cui, potremmo riprodurre in versione low cost il Gucci da passerella con il bomber floral sui toni del grigio e del rosa di Tops Tops ( spendendo addirittura 13,56 €) e la gonna midi plissettata rosa satinata (e mettiamoci anche la rima) di Topshop (56 €).

Nell’outfit che vi ho proposto, oltre ai due capi principali, vedete anche il sandalo con plateau glitterato di & Other Stories (95 €) e la pochette in pelle firmata Hobo color begonia (60 €). Il bracciale dovreste averlo riconosciuto (sì, la risposta esatta è che la paternità è di Marc by Marc Jacobs), mentre gli orecchini a forma di rosa… rosa  sono di Dollydagger (10 €).

3- Con il mini-dress

bomber mini-dress

Ultimo consiglio di stile per il bomber primaverile: con il mini-dress. Effetto casual (ma non troppo) – chic (anche questo non troppo) garantito.

Nell’outfit sopra vi propongo il bomber nero con ricami gold sulle maniche by Choies (38 €), abbinato a un mini-dress (per essere precisi, uno slip dress) con spalline incrociate sulla schiena (Topshop, 36 €).

Per un tocco very strong, non può mancare il sandalo da gladiatore in pelle nera con plateau (Liliana, 59 €), un choker in simil-suede nero (Forever21, 5,18 €) e una collana lunga, composta da più fili, fatta per creare un effetto vedo non vedo sul décolleté (in foto quella di White House Black Market, 48 €).

Non può mancare, anche qui, la mini-bag: questa volta ve ne propongo una di Agebel in pelle nera e dettagli gold (49 €).

Spero di avervi illuminate sul fantastico mondo dei bomber: non resta che scegliere la versione low cost che più vi piglia e sentirvi molto haute couture.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM VALENTINA SAETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY