Cambia il tuo Fitness

IL BENESSERE INIZIA DALLE SCARPE CHE INDOSSI

0
Like

Indossare delle buone scarpe da ginnastica è un must per chi vuole fare dell’attività fisica con ottimi risultati. La moda applicata al fitness si sta sbizzarrendo sempre più per offrire agli sportivi non solo delle calzature adeguate, ma dei veri e propri capolavori di stile da portare ai piedi come fossero dei gioiellini. Mille modelli diversi, di mille marche diverse, di mille colori diversi e di mille materiali diversi. Poco importa se gli acquisti avvengono online o in negozio, al mercato o in un centro commerciale, il business delle scarpe sportive comporta da sempre alti profitti. La parola “crisi” in questo settore si sente solo lontanamente. Uno dei fattori altamente positivi è che anche chi non pratica nessuna attività fisica particolare, sceglie spesso d’indossare delle scarpe da corsa o delle sneaker. Il target diventa quindi molto ampio e va dal giovane adolescente munito di cuffiette e di pantaloni larghi col cavallo basso, alla donna di mezz’età con un chilo di fondo tinta che vuole sembrare sbarazzina.

IMG_8941Caso particolare è quello delle cosiddette “scarpe dimagranti” o “scarpe a dondolo”, quelle con la suola curva per capirci. Sono la novità di questi ultimi anni, ma non c’è stato un boom negli acquisti. Sarà per il prezzo poco accessibile? Sarà per un sentimento di diffidenza nei confronti di una calzatura che sembra sia stata ideata dagli alieni? Sarà per una questione estetica (sono leggermente bruttine con una combinazione di colori che lascia al quanto desiderare)? Sarà per tutte queste tre ragioni messe insieme? In verità, per fortuna, per una volta la gente non si è lasciata ingannare. Queste scarpe non fanno dimagrire, ma aiutano a camminare con una giusta postura. Il piede non è fatto per superfici piane, bensì irregolari. Ecco quindi che la scarpa in questione cerca di riprodurre quest’irregolarità del terreno facendo in modo che la persona che le indossa faccia più fatica nel ritrovare costantemente l’equilibrio. E’ come se camminassimo per ore su un terreno pieno di buche. Invoglia inoltre a fare delle camminate più lunghe. I benefici maggiori si vedranno a livello delle cosce, dei glutei e dei polpacci; ci saranno miglioramenti per le articolazioni e i tendini. Insomma, queste scarpe male non fanno.

$_35E che cosa dire delle scarpe da ginnastica a stivaletto cioè alte fino a dopo la caviglia? Sono quelle tipiche per giocare a basket e, nella versione meno “paninosa”, sono utilizzate anche nella boxe. Appena comprate, fanno male dietro al piede, appena sopra il tallone in quanto il piede non è abituato a una “coercizione” come può essere una caviglia stretta. Poi, diventano comode e calde e aiutano a evitare storte inutili. Comunque, sono da evitare per chi corre o danza perché sono pesanti/ingombranti e impediscono certi movimenti.

Le sneaker sono scarpe tra il casual e lo sportivo. L’anno scorso c’è stata l’ondata delle sneaker con la zeppa. Strana combinazione direi! Guarda caso solo quelle che misuravano un metro e cinquanta le indossavano. Inutile dirvi che con quelle ai piedi, farete sì un figurone ma andrete poco lontano.

Le scarpe stile all stars sembrano essere sportive ma in verità sono anti-sportive. Mi spiego. La loro suola di gomma (dura) fa sì che correre diventi una tortura. Ad ogni passo, il tallone sbatte sul cemento senza nessun “ammortizzatore”. Non puoi indossarle quando piove perché s’inzuppano come se fossero quei nuovi biscotti di quel famoso mulino dove lavora Banderas. Non puoi permetterti chissà quali escursioni perché essendo di stoffa, si consumano in un attimo. Non puoi ballare o fare piroette perché la tomaia è talmente rigida che si spezzerebbe piuttosto che piegarsi.

Converse-Ox-139_LRG

Per chi gioca a calcio basta comprare delle scarpe con i chiodini. Niente di più semplice. Per chi va sullo skate le scarpe giuste sono quelle “gonfie”, comode come delle ciabatte ma non tanto per una questione pratica (lo skate ha le ruote, i piedi servono fino ad un certo punto), quanto per definire un’appartenenza ad un gruppo. L’importante è però ricordarsi di legarsi le scarpe se no, volano insieme allo skate durante le acrobazie.

Come sapete sono le suole le parti che si consumano più velocemente in una scarpa e che ci obbligano a ripetere gli acquisti più volte all’anno. Osservando dove la gomma si consuma di più (sulla parte interna o esterna del piede o sulla punta, ecc.) e a che velocità, potete anche scoprire se avete dei problemi ai piedi o alla schiena e consultare così uno specialista. Si può infatti capire se avete dei piedi piatti o le ginocchia storte o se caricate il peso su una gamba piuttosto che equilibrare gli sforzi, ecc.

Infine, vi faccio un elenco delle scarpe da ginnastica più strane che ho trovato sul web. Esistono: le scarpe porta cd con una mini cassa integrata; le scarpe con dei peluche al posto della linguetta; le scarpe con delle ali (finte); le scarpe con lo spazio per ciascun dito del piede, come un guanto; le scarpe con una linguetta che sembra fare da parastinchi più grande di tutta la scarpa, le scarpe già sporche (non c’è neanche gusto ad indossarle) e le scarpe con le rotelle.

Se siete stufi di tutto ciò avete due possibilità: o lasciate stare tutto e vi mettete un bel paio di pantofole, vi munite di telecomando e guardate gli altri fare sport oppure indossate un paio di scarpe qualsiasi, recuperato nei meandri della vostra scarpiera, e andate a fare attività fisica in qualche palestra vicino a voi!

 

 

In Copertina: Valentina Marzullo – TheChicAttitude 

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM ELENA CIAPPINA

ENTRA NELLA COMMUNITY