“Questo è realmente un articolo-esperienza come lo chiamate voi di Gushmag. Nulla di giornalistico, non voglio essere considerato un reporter, non voglio proprio essere considerato, perché io ho avuto solo la fortuna di guardare, osservare, crescere ancora un po’ vivendo questo Festival.

Il Treviso Comic Book Festival è l’evento più bello organizzato in questa città. È colore, dettagli, giovani. È nessuna lamentela politica, è tanto coraggio e determinazione da parte di un gruppo di organizzatori in grado di lavorare tutto l’anno e sdoppiarsi per settimane al fine di organizzare qualcosa di unico.

Nessuno si domanda il perché di tanta gente strana, diversa dal solito, felice in giro. Quando il TCBF colora Treviso, tutto ciò che supera il semplice quotidiano, va oltre e la poesia del fumetto, della creatività, del talento diventa linfa vitale per questa città. Quest’anno il richiamo è forte, il valore di questi artisti si respira ovunque. Le vetrine si colorano di libera espressione, le pareti dei luoghi pubblici sorridono perché colme di mostre interessanti, vive, nuove. Nomi di fama internazionale, vicini, sullo stesso tavolo, con lo stesso sorriso, a giovani firme che promettono una vita d’artista.

Ecco il mio contributo, ecco il mio articolo esperienza. Scusatemi se non riesco a raccontare quello che da ieri sto cominciando a far vivere ai miei occhi e al mio crescere, spero però di avervi comunque passato la sensazione estremamente positiva che dona il TCBF.”

A.S.

[separator type=”thick”]

treviso comic book festival gushmag

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM VERONICA BALBI

ENTRA NELLA COMMUNITY