Arte in pillole

Happy Mo(o)nday! Il Giorno della Luna

0
Like

Il Lunedì: lo malediciamo in tutti i modi, lo odiamo in qualsiasi maniera possibile perché si è posto fra la domenica e il martedì, perché è il trampolino tra il relax e il lavoro.

Che questo cambio d’umore dipenda dalla Luna?
Questo proprio non lo so, so però che per assonanza, e per origine,  il nome “Lunedì” (così come anche all’inglese “Monday”) deriva dal latino lunae diem: giorno della Luna.

Distendiamo lo stress da primo giorno della settimana inserendoci un po’ di arte:

Selene, Pittore di Brygos, 480 a.C.Qui, rappresentata sul fondo di un piatto, è Selene per tradizione la dea che personifica la Luna crescente.

Databile attorno al 500 – 480 a.C., la decorazione è opera del così detto Pittore di Brygos, facente parte della seconda generazione dello stile severo.

In questa fase, tra la fine dell’età classica e l’inizio dell’ellenismo, le figure vengono disegnate di profilo, in maniera molto naturale, e spesso avvolte da un panneggio sempre in movimento, reso da tratti molto vicini tra loro.

La percezione della realtà è molto alta e si fa sempre più attenzione al dettaglio.

Voglio farvi notare, oltre alla minuziosa decorazione geometrica a meandro della fascia che fa da perimetro al piatto, anche la sapiente scelta di disporre la biga con a bordo Selene.

In modo originale, il Pittore ha disposto i musi dei cavalli di profilo incrociandoli, le zampe si intrecciano e le ampie ali riempiono la metà del fondo circolare dando maestà agli animali.

L’idea che Selene viaggi dagli inferi al cielo e viceversa sul suo carro, ci viene data dalle due stelle poste in alto, disegnate stilizzate ma che rendono la luminosità del cielo notturno.

Menomale che c’è Gushmag ad allietarci l’inizio della settimana!

Buon Lunedì Culturale a tutti!

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM CRISTINA ANTIGO

ENTRA NELLA COMMUNITY