Biennale Confindustria PI

Gushmag alla Biennale Innovazione 2015

0
Like

Ancora qualche giorno di trepidante attesa e finalmente prenderà il via la Biennale Innovazione, nei giorni 17 e 18 luglio, presso la prestigiosa cornice dell’Isola di San Servolo, a Venezia.

Un evento, fortemente voluto dall’Università Ca’ Foscari, che contribuirà a portare una sferzata d’aria fresca alle imprese e agli attori più rappresentativi del mondo economico del nostro paese.

Gli elementi per essere entusiasti di fronte a questa iniziativa sono molteplici, partendo proprio dagli obiettivi della Biennale Innovazione stessa: offrire spunti sui più efficienti e moderni modi di intendere e fare impresa, creare dibattiti, allargare i network esistenti tra enti territoriali, aziende ed investitori e crearne di nuovi.

Biennale-Innovazione-2015-_presentazione

Un progetto ambizioso che cercherà, nell’arco della due giorni arricchita da seminari e dibattiti condotti dai maggiori esperti nazionali, di contribuire ad iniettare la giusta dose di conoscenze e competenze per far spiccare il volo alle imprese italiane, le quali stanno attraversando un periodo di transizione e di forte mutamento.

Proprio l’innovazione, una spinta che deve portare a seguire e sperimentare i giusti trend tecnologici e socio-culturali, sarà il carburante che consoliderà l’esperienza delle realtà imprenditoriali italiane e le proietterà verso il futuro.

Il mondo che ci troviamo davanti è ipercinetico, oltremodo dinamico, e richiede di tenersi costantemente al passo con i nuovi modelli di intendere, progettare, e condurre l’impresa.

Assecondare la tensione innovativa che sprigiona dalla realtà che ci circonda è un passo obbligatorio, che va visto come una opportunità per crescere e per incrementare le proprie capacità.

L’approccio ai temi trattati sarà multidisciplinare, proprio perché la complessità dell’interfaccia socio-economica nella quale si trovano ad agire gli imprenditori, lo richiede.

Verranno trattate tematiche importanti ed interessanti quali l’innovazione e lo sviluppo sostenibile in un contesto globalizzato, senza trascurare l’arte ed il design, passando per i nuovi scenari demografici legati all’incremento della longevità e mettendo in luce il ruolo ormai essenziale della tecnologia, con un occhio di riguardo verso la smart city di oggi e di domani.

Nonostante i vari Caronte, Flegetonte e affini, il sottoscritto sarà presente in loco, con un sistema di ibernazione portatile al seguito, e vi aggiornerà periodicamente su quanto di buono emergerà da questo evento!

Stay tuned!

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM MASSIMILIANO SANTOLIN

ENTRA NELLA COMMUNITY