Attenzione: questa rubrica contiene un linguaggio volgare, tratta di argomenti espliciti ed è zeppa di doppi sensi a sfondo sessuale. Inoltre lo fa in modo del tutto superficiale per il solo gusto di parlare di sesso e carnazza. Quindi se siete tra quelle persone che si offendono leggendo la parola “cazzo” nonostante ne assumano mensilmente dosi massicce, passate oltre, nessuno vi obbliga a leggere.

 

Nella mia personale top 10 dei momenti imbarazzanti sicuramente infilerei – oltre al pisello un po’ ovunque- il comprare i preservativi al distributore automatico. Non è tanto per il gesto in se, ma per l’atteggiamento di chi ti sta accanto…in quei pochi secondi chiunque si trovi nel raggio di 20 metri ha gli occhi puntati su di te… e sul tuo pacco, e sulla confezione di profilattici per vedere se hai preso la confezione XXL o quella ritardante.

 

Ora, sinceramente non capisco il motivo di tanta attenzione appena uno si avvicina ad un distributore con il chiaro intento di acquistare 5 biglietti gommosi per le “deep&wet heaven caves”.

Dopotutto le statistiche dicono che se sto comprando dei preservativi è assai raro che lo stia facendo  per contrabbandare della cocaina infilandomi delle salamelle di stupefacenti su per il culo. Al contrario è facile che da li a poco qualcuno si farà una sana scopata, e mi dispiace ma il fortunato non sarai te che mi guardi con quella faccia da mona e il sorrisetto da ebete “A-HA ha sta comprando dei goldoni, sta comprando dei goldoni”

 

Prima che qualche lettrice sotto gli effetti di una dieta ipofallica mi scriva lamentandosi che stiamo trattando l’argomento con superficialità devo fare una precisazione: l’uso del profilattico nei rapporti occasionali è fondamentale per evitare il contagio da malattie sessualmente trasmissibili e, come se non bastasse, annulla la possibilità che possiate mettere al mondo dei figli bigotti che una volta cresciuti andranno a lamentarsi per degli articoli che se parlando di patata non lo fanno in termini culinari come lo fa Benedetta Parodi. Benedetta Parodi a cui immagino tutti daremo volentieri un po’ di pannocchia da sgranocchiare.

 

Chi come me, nonostante i forti istinti primordiali di conservazione della specie, vive sotto stretta monogamia non è di certo esente dall’utilizzo del guanto in lattice anche all’interno della sicurezza della vita di coppia.

I motivi possono essere molteplici, primo fra tutti se la vostra partner non tollera la pillola non potete scommettere tutto sull’amico Ogino Knaus per evitare eredi indesiderati.. a meno che non vogliate mettere su una squadretta di calcio tutta vostra. E poi diciamocela tutta… può essere seccante finire sempre l’ultimo miglio a mano.

 

Oggi è domenica, il menù prevede fagiana ripiena e sono già in ritardo per il pranzo… credo che salterò l’antipasto!

 

 

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM ANDREA ARGENTON

ENTRA NELLA COMMUNITY