HeArT

Gli effetti positivi della meditazione: l’importanza di ritagliare del tempo per noi stessi

0
Like

Meditare aiuta a disperdere le nubi che avvolgono la nostra vita: è una pratica che riesce a garantire enormi benefici non solo alla mente, ma anche al corpo, in quanto questi due aspetti non agiscono mai in modo indipendente. Quali sono gli effetti positivi della meditazione? In primo luogo meditare favorisce la percezione del nostro Io e di ciò che ci circonda, persino del nostro futuro: ci spinge a fare chiarezza sui dubbi che nutriamo in noi stessi, riuscendo a darci una chiara percezione di come siamo e di come dovremmo essere, per avere successo nella vita. Tutto questo discorso viene perfettamente riassunto dalla parola “consapevolezza”: essere consapevoli, non a caso, significa sapere come valutare ciò che siamo e le situazioni con le quali abbiamo a che fare ogni giorno.

Quali sono i vari tipi di meditazione?  Esistono davvero molte tecniche che possiamo usare per iniziare a praticare la meditazione: ognuna di esse viene caratterizzata da un sistema particolare, per lo sviluppo della concentrazione e per l’analisi dell’Io. Come spiegato nel sito meditazioneavanzata.com, infatti, esistono ben 10 tecniche diverse di meditazione, fra le quale troviamo quella buddista. In cosa consiste? È la classica meditazione svolta a gambe incrociate, e può svilupparsi anch’essa in modi diversi: ad esempio, molti preferiscono focalizzare la propria attenzione sul respiro, cadenzandolo attraverso il rumore, e usandolo come veicolo per ottenere una concentrazione perfetta sui propri pensieri. Poi abbiamo la tecnica dello Shikantaza: in tal caso ci si concentra direttamente sul pensiero, senza utilizzare alcun tipo di canale fisico (come appunto il respiro).

Quali sono i migliori luoghi per la meditazione?  La meditazione è una pratica che può essere svolta ovunque, purché si tratti di un luogo tranquillo. Questo significa si può praticare sia a casa, sia fuori. È anche possibile viaggiare e andare alla scoperta di alcuni dei luoghi che vengono oggettivamente considerati mistici. Partendo proprio dalla Penisola, quali sono queste località ideali per la meditazione? Iniziando dallo Stivale iniziamo col citare Assisi, insieme all’Eremo delle Carceri presso il Monte Subasio e i Monasteri di Subiaco nel Lazio. Non solo, tra le mete ideali per le pratiche di rilassamento troviamo anche l’Eremo Benedettino di San Giorgio, situato a Bardolino, oppure Votigno e la sua famosa Casa del Tibet. Impossibile infine dimenticare il Centro Buddismo a Pomaia, situato in provincia di Pisa, che sicuramente è uno dei più noti non solo nello Stivale ma anche nel mondo. Volando oltre i nostri confini, invece, le opportunità di scoprire tanti luoghi per la meditazione si moltiplicano: a partire dal Niraamaya Retreats in India, nota per le sue tradizionali pratiche votate allo yoga. Anche l’Indonesia non manca di offrire eccezionali possibilità per meditare, come lo Shambhala Estate: immersa nel verde, questa struttura è gestita da grandi maestri di comprovata bravura. All’estero troviamo pure il Paradis Plage Surf Yoga in Marocco, mentre a Cancun è possibile visitare il Le Blanc SPA Resort. Infine, chiudiamo con la Costa Rica e il Pranamar Villas: una struttura autenticamente zen.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM SUSANNA GIORDANI

ENTRA NELLA COMMUNITY