LoverCoasters, una vita a testa in giù

Gardaland Oblivion: via alla campagna virale

0
Like

Ne abbiamo già parlato nell’articolo Anno Nuovo, Coasters Nuovi: il parco veneto di Gardaland propone come novità per la stagione 2015 una nuova montagna russa. La nuova installazione sorge nell’area adiacente la free fall tower Space Vertigo e Flying Island e, il cantiere che ci ha fatto compagnia per tutta la stagione estiva, è visibile in tutto il suo splendore in diretta dalla webcam sul sito dedicato.

webcam

Per chi si fosse perso le puntate precedenti, facciamo un bel riassunto: la montagna russa che verrà inaugurata il 28 marzo prossimo è classificabile nella categoria dei Dive Coasters anche conosciuti come Vertical Drop Coasters: queste sono installazioni di acciaio che si caratterizzano per la presenza di una discesa verticale, in questo caso, possiamo essere estremamente precisi e fornire l’inclinazione specifica, ovvero 85 gradi. La nuova attrazione si svilupperà su un’area di oltre 13.000 metri quadrati comprendenti anche il vecchio tendone di Inferis, che è stato rinnovato e integrato nell’attrazione. Il tracciato (che possiamo vedere in diretta dalla web cam) prevede, dopo un’iniziale lift, la discesa a picco, alla fine della quale i treni (che sono 3, sopra binario e composti da 3 file da 6 passeggeri ognuna) vengono “risucchiati” in un buco nero nel terreno e dal quale riemergono, poco dopo. Il percorso prosegue con alcune inversioni, il passaggio in una struttura  e alcuni ostacoli dall’effetto near-miss (evitati all’ultimo secondo).

Tutte queste indiscrezioni sono state rivelate dalla project manager Barbara Manossi  in una videointervista realizzata e pubblicata dai ragazzi di Gardaland Plus, una community di appassionati del parco che vi consiglio di seguire sulla loro pagina Facebook. Tra immagini di repertorio e indiscrezioni su tutte le novità del parco, questa pagina non può mancare tra i contatti dei fanatici di divertimento.

La novità della stagione 2015 è un’installazione importante, sia per quanto riguarda la progettazione e la tipologia di coaster proposto, che a livello economico per il parco e, sicuramente,  costituisce un considerevole investimento per la Merlin e una gustosa novità per gli avventori.

Per questi motivi, così come è successo per il precedente coaster  Raptor, stiamo assistendo a una campagna promozionale virale.

Avrete sicuramente sentito parlare del lancio da guinnes dei primati della bellissima Roberta Mancino: la modella e paracadutista ha effettuato negli scorsi giorni un volo i cui numeri stanno rimbalzando da sito in sito e di cui stanno parlando anche alcuni tg sportivi nazionali: da un’altezza di 5000 metri si è lanciata attraverso un cerchio umano dal diametro di 5 metri ad una velocità di 400 km orari per promuovere l’attrazione di Gardaland.

mancino

Nella stessa giornata veniva messa on-line l’ultima puntata del progetto Operation Orange in cui i giornalisti di TG O Sara Martini e Marco Rinaldi raccontavano la storia della costruzione del nuovo coaster e svelavano finalmente il nome della Dive Machine: Oblivion – the Black Hole.

oblivion

Dal Parco hanno annunciato anche diversi eventi che riguarderanno alcune città vicinali al parco e un concorso che premierà 16 fortunati i quali saranno i primi passeggeri  a saltare nel buco nero.

Ovviamente, come ogni novità, la notizia è stata accolta da cori di entusiasmo e sbuffi di disapprovazione: l’oggetto della discordia è il nome scelto per la nuova attrazione. Ad indignarsi sono i “più esperti” di parchi che accusano Gardaland di non avere fantasia: Oblivion infatti è lo stesso nome che porta il Dive Coaster del parco (anch’esso di proprietà Merlin Entertainments) Alton Towers, Resort della contea di Staffordshire,  principale parco divertimenti del Regno Unito. Personalmente a me il nome Oblivion non fa impazzire, ma, come ho già detto settimana scorsa, sono rimasta davvero affascinata alla vista della nuova costruzione. Confrontando i due Oblivion notiamo che sull’altezza vince il nostro cugino britannico, ma il coaster gardesano presenta diverse inversioni, che renderanno sicuramente il ride ancora più adrenalinico.

Non ci resta che aspettare il 28 marzo per sentire i commenti dei primi temerari: 70 giorni e qualche ora all’inaugurazione di questa novità.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM MAURA CANTADORE

ENTRA NELLA COMMUNITY