Blueeco

“I fiori ci insegnano a sorridere”: alla scoperta dei 7 fiori più profumati del mondo

1
Like

Il profumo dei fiori “[…] apre il cuore dell’uomo alla speranza; ma soprattutto all’amore, che è insieme verità e bellezza della vita. Ed è così che i fiori c’insegnano a sorridereMarino Piazzolla

Come i versi compongono la poesia, così i fiori esprimono un messaggio di rinascita e bellezza nella natura. La primavera celebra la vita. Gemme, boccioli e germogli si schiudono e regalano tantissimi colori e profumi . Il messaggio però, non si risolve solo con l’aspetto estetico. Esiste infatti Il linguaggio segreto dei fiori, una forma di comunicazione nata in epoca vittoriana, chiamata florigrafia, che nell’800 serviva per esprimere senzazioni e sentimenti, considerati sconvenienti da pronunciare.

Ancora oggi comunichiamo con i fiori

Da allora ad oggi, le “connessioni” tra le persone sono nettamente cambiate, sono più veloci, immediate e dirette. Nonostante ciò, la magia dei fiori non ha smesso di affascinare. Sono presenti in molte occasioni della nostra vita, come battesimi, matrimoni, festa della mamma, pasqua, e spesso sono regalati nelle occasioni importanti come ad esempio una festa di laurea o una dichiarazione d’amore. Ne sa qualcosa la Fioreria Zambon di Trevisoche in tutto il mondo “consegna emozioni” con composizione artistiche fedeli al linguaggio dei fiori.

Fiori, tra aromaterapia e biodiversità

Possiamo dire che ogni petalo, ogni foglia e ogni bocciolo sono in grado di esprimere un messaggio, ma esiste un’altra caratteristica altrettanto importante. Il profumo. Etereo e sublime, influisce positivamente sul nostro umore. Oltre all’aromaterapia che conferisce alle fragranze proprietà stimolanti, calmanti e antinfiammatorie, un recente studio dell’università di Tokio, associa ai profumi floreali benefici antistress. In realtà in natura hanno una funzione specifica e molto importante. Attirano insetti e animali, come api e pettirossi, che trasportano da un fiore all’altro il polline. La riproduzione sessuale delle piante in questo modo è assicurata e viene tutelata la biodiversità. Pensate che esistono diverse varietà di fiori maleodoranti, che attirano altri tipi insetti, come mosche e coleotteri, che così possono nutrire la loro progenie una volta schiuse le uova.

Quali sono i fiori più profumati

17458182_1472973086069829_1768066011055593580_n

Il significato dei fiori è inevitabilmente legato al profumo che sprigionano. Per chi è amante delle fragranze naturali e non può rinunciarvi, sarà utile orientarsi verso tutte le specie floreali più profumate. E perché no, decidere così quali fiori acquistare, seminare, piantare nel proprio giardino o nei vasi da tenere in casa e in veranda. Non c’è niente di più rilassante e piacevole, di una serata all’aperto circondati da fiori, e magari qualche candela a led (non si consumano, non sporcano e non bruciano). Ecco di seguito i fiori più profumati del mondo.

GELSOMINO: è una pianta rampicante, di facile coltura, che ama le zone temperate. I fiori sono stellati, bianchi o gialli e molto profumati. La sua fragranza è talmente apprezzata che in Liguria lo si coltiva per l’uso in profumeria, estraendone l’essenza. La fioritura avviene da maggio a ottobre e nei climi freddi, la pianta va protetta o coltivata all’interno.

OSMANTO ODOROSO: è un arbusto sempreverde che produce fiori di forma tubolare profumatissimi. Predilige i terreni un po’sabbiosi mai impregnati di acqua. Ama l’esposizione a pieno sole, per fiorire nel periodo di settembre. LOsmanthus viene considerato uno dei fiori più profumati e la sua fragranza è molto apprezzata ed è simile a quella del thè alla pesca.

37c50b58ba38848aebc83b399dac5583

ROSA: fiore sacro a Venere, rientra tra i fiori più profumati e donati sul pianeta per dimostrare amore e devozione. Sappiamo anche che in base alla colorazione, al numero e agli abbinamenti assume diversi significati. Una rosa esprime amore a prima vista, con tre si dichiara il vero amore, una dozzina esprime amore eterno, mentre tredici un’amicizia sincera. Se volete farvi perdonare diciotto è il numero giusto ma non trascurate il colore. Le rose bianche esprimono purezza e castità, quelle gialle invece esprimono gelosia, mentre quelle color pesca ottimismo per il futuro. Il rosso naturalmente è il colore dell’amore e della passione.

GARDENIA è una pianta sempreverde e cespugliosa. Produce grandi fiori bianchi o giallo pallido molto profumati. Richiestissima per scopo ornamentale in giardini e aiuole, fiorisce da giugno a luglio e dev’essere annaffiata abbondantemente. Ama i climi caldi e per ottenere la fioritura di anno in anno, gli inverni devono essere miti.

GINESTRA: o “fiore del deserto” nella lirica di Leopardi, è una pianta, cespugliosa e robusta. Attecchisce e cresce rigogliosa anche sulle aspre pendici del Vesuvio. La sua è una “coraggiosa e fragile resistenza”. La descrive inoltre “odorosa” grazie alla profumazione intensa dei suoi fiori gialli.

88f04b1d8e8e6aef8e1832180a12d04a

PLUMERIA: conosciuta anche come frangipane, è un arbusto aromatico che può raggiungere notevoli dimensioni. I suoi fiori sono grandi e profumati, riuniti in cime terminali. Possono essere di varie colorazioni: bianco, crema, rosa, rosso e giallo, sfumati al centro con varie tonalità. Ama i climi caldi o tropicali. Nella Sicilia sud orientale si trovano diverse coltivazioni, per i climi meno favorevoli è necessario tenerla protetta all’interno.

FRESIA: i suoi fiori sono campanulati e profumatissimi, e si può presentare di vari colori quasi sempre maculati di giallo. Ama i climi temperati e la fioritura in pieno campo avviene verso la fine di febbraio. Viene coltivata e commercializzata specialmente in Liguria. Invece nei climi più rigidi bisogna prediligere la coltivazione in vaso, ricordandosi che i bulbi vanno piantati ad agosto/settembre.

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ELEONORA DE PAOLIS FOGLIETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY