Blueeco

Eco-pulizie: perchè preferire l’acido citrico all’aceto

0
Like

L’acido citrico è un ingrediente naturale, si presenta in polvere di cristalli, è in odore ed è utilizzato per una infinità di usi, nelle pulizie domestiche. Basta disciogliere una piccola quantità in acqua in una bacinella o in uno spruzzino di riciclo ed il gioco è fatto. Essendo un prodotto 100% naturale oltre ad abbattere l’impatto ambientale, riduce drasticamente l’inquinamento domestico, rendendo la casa un luogo sicuro soprattutto per i bambini.

L’acido citrico, grazie alle sue caratteristiche, viene utilizzato per diversi scopi:

1 Ammorbidente: sappiamo ormai tutti che l’ammorbidente è uno dei detersivi più dannosi e tossici, sia per le componenti chimiche che lo compongono, sia perchè agendo nell’ultima fase del lavaggio in lavatrice rimane nelle fibre dei capi, finendo inevitabilmente a contatto con la nostra pelle. Bastano due misurini di acido citrico (qui trovate il Biolemon con dosatore incluso), nella vaschetta apposita.

2 Brillantante: in lavastoviglie dà grandi soddisfazioni per lucidare e dare il massimo splendore a bicchieri, cristalli, posate e piatti. Bastano anche in questo caso 2 misurini nella vaschetta dove di solito aggiungete il brillantante.

3 Disincrostante: è un ottimo sgrassatore naturale, utile ed efficace. Essendo ottenuto dagli agrumi, possiede tutte le proprietà per rimuovere lo sporco più ostinato nei piani cottura in cucina, ma anche per pulire sanitari e mattonelle.

4  Anticalcare: la lotta al calcare la conosciamo tutti, non occorrono detersivi specifici che rischiano di danneggiare le superfici di casa, basta semplicemente l’acido citrico. Diluite in acqua un misurino di Biolemon e procedete con le pulizie aiutandovi con un panno in microfibra. Utilissimo anche per pulire gli elettrodomestici.

5 Lucidante: posate, argenteria e metalli in genere trovano il loro splendore con questo pratico prodotto. Diluite un po’ di acido citrico in una bacinella d’acqua e provate per credere!

6 Antimuffa: si sa che la muffa non è così semplice da rimuovere ma l’acido citrico sconfigge anche questa, avete presente quando le fughe delle mattonelle si anneriscono? Farle tornare al loro pulito originale non è mai stato semplice, l’acido citrico in tutta facilità le pulisce in modo straordinario.

PERCHè PREFERIRE L’ACIDO CITRICO ALL’ACETO?

Per molti l’aceto sembra essere un valido sostituto dell’acido citrico, ma in realtà il tranello c’è. Oltre a non costare meno dell’acido citrico, senza quindi possibilità di risparmio, aumenta il rischio di allergie ed è molto più inquinante, oltre a rilasciare un odore sgradevole e forte nell’ambiente domestico. Il rischio di allergie si presenta quando viene utilizzato sull’acciaio inox, infatti in questo caso rilascia nichel favorendo la crescente allergia da questo elemento chimico. Inoltre si pensa di utilizzare l’aceto come prodotto non inquinante ad impatto zero, in realtà, secondo gli approfondimenti del chimico Fabrizio Zago, l’acido acetico inquina 53 volte di più rispetto all’acido citrico.

DOVE ACQUISTARE L’ACIDO CITRICO?

Acquistare l’acido citrico è molto semplice, nello shop on-line www.blueeco.it troverete questo prodotto con il nome di Biolemon nelle sezioni Ecobucato, Pavimenti e Bagno. Il primo acquisto prevede un barattolo con all’interno una busta contenente 750 g. di prodotto e un pratico dosatore. Una volta acquistato, grazie alle piccole quantità da utilizzare perchè faccia effetto, vi durerà a lungo. Una volta terminato sempre nello shop online potrete acquistare la pratica eco-ricarica, sostituendo solo in sacchetto interno e mantenendo il barattolo. Avete paura di dimenticarvi come si usa? Nell’etichetta esterna c’è una breve guida all’utilizzo, altrimenti sempre all’interno del sito in cui avete fatto l’acquisto troverete il blog di Blueeco con approfondimenti, idee e consigli.

IMG_5178

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ELEONORA DE PAOLIS FOGLIETTA

ENTRA NELLA COMMUNITY