Sinceramente mi sto domandando come mai ho atteso così tanto prima di dedicare un pezzo a questo personaggio che incarna il sogno di ogni uomo etero sulla terra: ladies & gentleman – ma sarebbe meglio dire Bitches & Pornstars – ecco a voi Dan Bilzerian.

Dan “Blitz” Bilzerian, classe 1980, figlio di un ricco e geniale uomo di Wall Street, abbandona la breve carriera militare facendosi cacciare dai Navy SEAL’s per dedicarsi al poker e alla figa e non necessariamente sempre in quest’ordine.

La differenza principale tra Dan Bilzerian e uno qualsiasi tra i tanti calciatori multimilionari o divi strapagati di Hollywood è che Dan può bullarsi tranquillamente con il mondo intero diffondendo come un verbo biblico il suo credo costituito da dozzine di tettone in bikini che fanno a gara per accaparrassi il Din Dan Dong Bilzeriano (era un allusione al batacchio per chi non ci fosse arrivato)

10462803_1498768730360390_6426230063070088645_n

Mentre i sopracitati VIPS si vedono costretti a mantenere un certo rigore in pubblico per non rovinare la propria immagine patinata, l’amico Dan Bilzerian guadagna followers in modo proporzionale alle dimensioni delle tette delle tipe con cui si fa fotografare durante i suoi continui party in villa, in barca, in spiaggia, nel rooftop di un grattacielo, al casinò, in mezzo al deserto con un hummer limousine.

Nei social è Bilzerian mania, quasi 6 milioni di seguaci solo nella sua pagina Facebook ufficiale e tra le zoccole del mondo interno è iniziato un vero e proprio toto-cagna per cercare di entrare nelle grazie del barbuto Dan: la sua pagina Twitter è inondata di foto delle sue fan che si prodigano in sexy selfies mostrando il culo o quanta più mammella possibile scrivendosi sul corpo “Property of Dan B.” Segue ovviamente scambio di messaggi privati i quali contenuti possiamo facilmente immaginare.

10703557_1536318786605384_1468075389209300904_n

Piove sempre sul bagnato quindi, oltre a potersi permettere di pagare pornostar, escort, spogliarelliste per lui e i suoi amici, Dan “il magnifico” Bilzerian è diventato una vera e propria calamita per pussy che attrae bellezze statuarie in cerca dei fantomatici 20 centimetri di celebrità (o erano 15 minuti?)

Piccola nota a margine, Dan Bilzerian è anche un appassionato di cinema. Dopotutto a chi non piace un bel filmetto accompagnato da popcorn e figa… anche senza i popcorn… e anche senza film. Scherzi a parte possiamo vedere il prestante Dan comparire come stunt-man  nel film “Attacco al potere – Olympus has fallen” mentre ha letteralmente comprato alla modica cifra di 1 milione di dollari una parte da 8 minuti nel film “Lone Survivor” con Mark Whalberg… peccato che in fase di montaggio sia stata ridotta a poco più di 60 secondi.

Se l’inglese dovesse essere un ostacolo – in realtà le immagini parlano da sole e non servono traduzioni – potete sempre seguire le ero(t)iche gesta di Dan Bilzerian nella fan page italiana “Vivere Bilzeriano” e trovare altri connazionali con i quali sperare in un giorno da Dan Bilzerian. Per correttezza bisogna dire che la fan page italiana non è solo un mero copia e incolla di quello che Dan diffonde nei suoi canali ufficiali ma propone una miriade di contenuti inediti (e sono la maggior parte) tutti inerenti alla filosofia del “vivere bilzeriano”.  Se vi piacciono le belle donne dai seni esuberanti che hanno litigato con i vestiti, i fucili dal grosso calibro, la vita esagerata da milionari in generale “Vivere Bilzeriano” è la pagina da seguire!

I don’t believe in God, I believe in Dan Bilzerian.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM ANDREA ARGENTON

ENTRA NELLA COMMUNITY