Le pellicole più attese di questa ultima parte di 2018, per tutti i gusti

 

L’Estate ormai è solo un ricordo, il sole scalda meno e le sale ricominciano ad accantonare titoli minori per lasciare spazio a film di alto profilo. E noi, dal canto nostro, mettiamo via costumi e teli mare nello scatolone più lontano cercando con la coda dell’occhio la divisa d’ordinanza del cinefilo: pigiamoni, pantofole imbottite, coperte, felponi in pile. Ma bando alle ciance e passiamo a stilare i film più attesi di questo Autunno-Inverno.

Attenzione: la lista comprende solo titoli la cui distribuzione nelle sale italiane è già annunciata entro la fine dell’anno, sempre tenendo presente che alcune release dates possono essere modificate in corsa.

 

1) GLI INCREDIBILI 2 (19 Settembre) -Animazione

A 14 anni di distanza dal primo capitolo torna in azione la normale famiglia di supereroi. Mr.Incredibile ed Elastigirl dopo esser stati arrestati per danni agli arredi urbani durante lo scontro con un supercriminale vengono rilasciati con la promessa di appendere le loro supertute al chiodo. Bob dovrà quindi badare ai suoi figli, aiutando Violetta con il suo primo appuntamento e Flash con i compiti di matematica, il tutto destreggiandosi con un Jack Jack che inizia a manifestare i primi poteri. Un’impresa molto poco super. Ci penserà Helen a tentare di sventare la nuova incombente minaccia tramite un’operazione segreta. Ma basterà una sola Incredibile nell’impresa?

La Pixar promette una grande avventura dopo la trionfale vittoria di 2 Oscar del primo film che, a causa della lunga attesa, fa facilmente prevedere ingenti orde di ultraventenni in sala.

 

2) BLACKkKLANSMAN (27 Settembre) -Dramedy

“Dis joint is based upon a fo’real, fo’real shit” mette in guardia il trailer. “Cotale sceneggiato è tratto da una storia vera” è la traduzione non proprio letterale. Le vicende prendono le mosse a Colorado Springs, ove il detective afroamericano Ron Stallworth ha la coraggiosa idea di infiltrarsi tra le schiere del Ku Klux Klan fino a diventarne uno dei vertici per sventare un paventato e fantomatico attacco che la setta si appresta a compiere.

Quando c’è di mezzo il tema razziale al 90% il regista è Spike Lee, e invece… no niente, anche questa volta in cabina di regia c’è Lee, che dà vita brillantemente ad una sceneggiatura mista di comedy, drama e pulp. Selezionato per il festival di Cannes e assolutamente da non perdere.

 

3) VENOM (4 Ottobre) -Cinecomic

La stagione dei cinecomic non finirà mai. Ma questa volta la strada imboccata sembra più seriosa e intimista e meno “caciarona” rispetto alle ultime fatiche dei Marvel Studios. Infatti la distribuzione del nuovo film è stata affidata a Sony e la vicende non prendono parte al cinematic universe principale. La storia è quella del celeberrimo nemico di Spiderman e delle sue origini: Eddie Brock è un reporter che, nel tentativo di svelare esperimenti scientifici illeciti, finisce per essere contaminato da un misterioso organismo alieno simbiontico. Cos’ha di speciale questo film? Un cast di assoluto primo piano, che contempla Tom Hardy, Riz Ahmed, Woody Harrelson e Michelle Williams. Per gli amanti del genere un must.

4) A STAR IS BORN (11 Ottobre) -Drama musicale

Jackson Maine è un musicista e attore di talento che si impegna nell’aiutare una giovane cantante a trovare la strada del successo. Il film attraversa per intero la relazione dei due, affrontando il declino e l’alcolismo di Jackson concomitante con le luci della ribalta per Ally.

Prima fatica per Bradley Cooper da regista (dopo la rinuncia di Clint Eastwood) e attore; ha destato molta curiosità per la scelta dell’attrice protagonista. In un primo momento era stata contattata Beyoncè che però ha abbandonato il progetto complice una gravidanza, successivamente è stata ingaggiata Lady Gaga che ha subito richiesto di poter girare tutte le scene canore senza l’utilizzo del playback. Nonostante le perplessità iniziali ha riscosso grande successo a Venezia, con un’accoglienza da 8 minuti di applausi e una nomination all’Oscar per Lady Gaga che appare ormai quasi scontata.

 

5) FIRST MAN (31 Ottobre) -Biopic

Due parole: Damien Chazelle. Il regista più ispirato degli ultimi anni torna alla ribalta dopo i successi planetari di Whiplash e La La Land, questa volta alle prese con la vita di Neil Armstrong e il suo addestramento alla NASA fino a diventare il First Man a toccare il suolo lunare con la missione Apollo 11 del 1969. Un film da tenere in grande considerazione per gli Academy Awards anche per la presenza di Ryan Gosling e di alcune scene girate con camera IMAX 70mm.

 

6) ANIMALI FANTASTICI – I CRIMINI DI GRINDELWALD (15 Novembre) -Fantasy

Un appuntamento cerchiato in rosso sul calendario di tutti i Potterhead del mondo. Quelli che inizialmente erano stati bollati come spin off pleonastici della saga del maghetto si stanno rivelando veri e propri blockbuster babbani. In questo sequel diretto da David Yates il mago oscuro Gellert Grindelwald (Johnny Depp) inizia la sua ascesa politico-criminale in Europa reclutando un esercito per imporre le sue ideologie; nel tentativo di fermare il suo pericoloso piano un suo vecchio amico nonché giovane e carismatico professore ad Hogwarts chiede l’aiuto di Newt Scamander, ex studente tra le file di Tassorosso, data la sua impossibilità ad agire in prima persona (forse per ragioni sentimentali). E’ inutile specificare che il nome di quel professore sia Albus Silente, ma è forse opportuno ricordare che il suo interprete è nientemeno che Jude Law.

 

7) BOHEMIAN RHAPSODY (29 Novembre) -Biopic musicale

Dopo serie vicissitudini e cambi di sceneggiatura, regia e perfino attore protagonista (Sacha Baron Cohen lasciò il ruolo di Freddie Mercury dopo un violento confronto con Brian May sul mostrare o meno il lato dissoluto della vita del cantante) è venuta alla luce la tanto attesa pellicola sui Queen. Racconta la storia della band dal 1970 al leggendario concerto Live Aid del 1985 soffermandosi in particolare sulle gesta di Freddie, interpretato da un Rami Malek con tanto di protesi dentarie. Quelli che se ne intendono giurano che la performance dell’attore è magistrale e non sarà dimenticata per la corsa alle statuette.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM ALESSIO CIBIEN

ENTRA NELLA COMMUNITY