Scienza & Gnorri

Come ci muoveremo nel futuro?

0
Like

Buongiorno a tutti e buon giovedì. Benvenuti ad una nuova scoppiettante puntata di Scienza & Gnorri. Continuando il filone futuristico oggi cercheremo di predire quali saranno i mezzi di trasporto del futuro. Analizziamo alcuni dei progetti a cui gli scienziati stanno lavorando da qualche anno a questa parte. Buona lettura.

car3

1 – String Transport System
Si tratta di un sistema di cabine sospese dal suolo che corrono su binari di acciaio ad alta tensione, inseriti in nuclei di cemento. La linea risulta perfettamente piana, ciò limita l’usura, la resistenza e riduce anche i rumori. La forma delle cabine è molto allungata e la distanza dal suolo ridotta aumenta l’aerodinamicità del veicolo. Queste cabine possono infatti viaggiare ad una velocità di circa 500 km/h. Questi veicoli attualmente dovrebbero essere spinti da motori a combustione, ma ultimi modelli mostrano dei sistemi elettrici.

Vactrain-ET3_1

2 – Vactrain
Essenzialmente si tratta di un treno a lievitazione magnetica in un tunnel sottovuoto. Questo sistema utilizza linee maglev, cioè a lievitazione magnetica (il treno non tocca le rotaie. Questo riduce enormemente l’attrito e il dispendio energetico), Il passaggio in tunnel in cui viene creato il vuoto, permette a questi veicoli di non essere ostacolati dall’attrito dell’aria e di viaggiare quindi a velocità estreme. Questi veicoli possono raggiungere i 6500 km/h.

SkyTran3 – Skytran
Lo Skytran è un sistema di trasporto a lievitazione magnetica passiva attualmente in fase di sviluppo. Si tratta di veicoli leggeri, a 1/2 passeggeri, che si muovo su una singola rotaia sospesa a diversi metri di altezza. I vagoni si muovono grazie ad un sistema di lievitazione magnetica (velocità maggiori per minore energia). Attualmente è in costruzione un prototipo di veicolo e una sezione di rotaia, Inductrack.

the-russia-one-is-covered-in-stunning-glass-paneling4 – Russia One
Il tram del futuro avrà maniglie in rame e un sistema integrato di lampade al quarzo che disinfetteranno le superfici e impediranno la diffusione di virus e batteri all’interno del veicolo. Il design modulare della carrozzeria permette di creare diverse configurazione, per adattarsi alle varie esigenze del percorso.

940c9b72f65 – MyCopter
Avete mai pensato di comprare un elicottero per i vostri spostamenti? Troppo ingombrante? Troppo difficile? Troppo costoso? Ora potete pensarci seriamente: un progetto europeo sta lavorando ad un prototipo di elicottero personale: il MyCopter. Lo scopo è quello di combattere il problema sempre più pesante del traffico urbano, attraverso l’impiego di veicoli volanti. Si sta lavorando per rendere il sistema di guida il più possibile fruibile, per renderlo il più possibile autonomo e maneggevole.

Alla prossima settimana con un nuovo appuntamento di Scienza & Gnorri. Buona settimana a tutti.

Vuoi scrivere un commento?
Effettua la registrazione da questo link:

Registrati

MORE FROM GIADA

ENTRA NELLA COMMUNITY