Reviews Rose

“E poi ci sono io” di Kathleen Glasgow edito Rizzoli

0
Like
Charlotte Davis, 17 anni, una famiglia fantasma.
Dopo il suicidio del padre, la mamma si chiude nel suo mondo di rabbia e dolore, inizia a picchiare la figlia e la figlia picchia lei. Charlotte, sola e immensamente fragile.
Sola in mezzo agli altri, emarginata e derisa per il suo aspetto e i suoi vestiti.Un giorno conosce Ellis e la sua amicizia diventa qualcosa di davvero importante nella sua vita. Ellis custodisce tutti i suoi segreti. Il gesto estremo di Ellis spacca il cuore di Charlotte in due. Charlotte di nuovo sola, il freddo, cercare cibo tra la spazzatura, le violenze di Frank la Merda. Charlotte in compagnia di un pezzo di vetro con cui si taglia perchè convinta di essere una ragazza cattiva.
Al freddo, terribilmente ferita verrà ricoverata in una clinica per ragazze autolesioniste, tanti micromondi, tanti drammi, “autolesionismo” per cacciare via i sensi di colpa. Perchè ogni volta quel vetro, era capace di tagliare, incidere e lacerare la pelle, ogni volta Charlotte e le altre ragazze morivano per pochi minuti per poi risvegliarsi con i segni di un dolore grande, indefinibile e assurdo per chi guarda solo quelle ferite e invece una ragione se c’è è nascosta, sepolta e ben radicata nel profondo del loro io.
Poi un giorno, Charlotte viene dimessa dalla clinica, la mamma con freddezza lascia che Charlotte si trasferisca in Arizona da Mikey, il suo amico di cui è segretamente innamorata. Qui troverà lavoro in un fast-food e una stanza tutta per sé. Un incontro.
Riley è una persona problematica, con i suoi demoni nascosti. Charlotte dovrebbe pretendere di essere amata e aiutata e invece si troverà a salvare Riley.
“Sono stanca degli ubriachi e dei disperati. Sono stanca e arrabbiata con me. Per aver permesso a me stessa di diventare più piccola con la speranza che mi notasse di più. Ma come fa qualcuno a notarti, se continui a rimpicciolirti?”
Charlotte, troverà il suo posto nel mondo?
La ragazza “sfregiata” riuscirà finalmente a sentirsi solo e soltanto una ragazza?
Un libro dai toni forti e taglienti, un’anima fragile che cerca di urlare al mondo attraverso l’unico strumento che le da voce..il dolore. Non è semplice dar voce a quel dolore, sopravvivere è il vero traguardo, darsi infinite possibilità di riscatto anche se l’autostima è un miraggio. Ricominciare senza tagli, senza bruciature, senza provocarsi alcun segno indelebile. Guarire, per andare avanti senza ferite: questo è un messaggio che mi sento di dare soprattutto a quelle ragazze che ogni giorno lottano per un posto nel mondo in cui sentirsi serene e immune da mali oscuri che divorano l’anima…
”Avremmo bisogno di tre vite: una per sbagliare, una per correggere gli errori, una per riassaporare tutto”
Leggi la storia di Charlotte. Semplicemente Charlie e abbi cura di te, sempre, non lasciarti annegare anche quando tutto dentro e fuori sembra senza colore.
Buona lettura
Ilaria Grossi – Reviews Rose

Spiacenti, i commenti sono chiusi ...

MORE FROM ILARIA GROSSI

ENTRA NELLA COMMUNITY